VogheraNewsPavia

ZINASCO 08/09/2023: Peste suina. A rischio gli animali del santuario “Cuori liberi”. Le associazioni ricorrono al Tar. Inaccettabile la scelta di morte. Si pensa solo alle perdite economiche

Settembre 08
12:35 2023

ZINASCO – “Ricorreremo al TAR contro l’uccisione indiscriminata di suini non DPA ospitati nel rifugio e abbiamo scritto formalmente all’ATS di Pavia per chiedere immediata sospensione degli uccisioni fino alla pronuncia sul ricorso, anche in considerazione del fatto che i suini non sono destinati alla produzione alimentare, sono confinati in un rifugio perenne e non sono soggetti a movimentazioni di alcun tipo”.

A dichiararlo sono le associazioni LAV, Vitadacani e Progetto Cuori Liberi a seguito della tragedia che ha colpito il Rifugio Cuori Liberi: due maiali sono morti e risultati positivi alla PSA, a causa della quale è arrivata ordinanza di uccisione per tutti i suini ospitati.

Lo ha comunicato ieri la Rete dei Santuari.

Il rifugio ospita anche Avena, Crosta, Papaya, Paprika e Radicchio, i 5 suini salvati dall’inferno di Cilavegna, lunga vicenda giudiziaria svoltasi sempre nella provincia di Pavia e seguita dalle scriventi associazioni e dall’ufficio legale della LAV che ha portato a salvezza un totale di 130 maiali.

“Chiediamo che vengano effettuati test in vivo e che vengano applicate tutte le misure non cruente del caso, come previsto dal d. lgs 136/2022 e dal reg. UE 429/2016, garantendo ai suini ospitati le adeguate tutele come da normativa vigente”, hanno fatto sapere le associazioni coinvolte.

Nel comunicato della Rete dei Santuari si legge “nessuno è al sicuro, neanche gli animali nei rifugi” e la verità è che questi animali sono vittime due volte: di una vita di sofferenza e di una uccisione “in via preventiva”. Esseri senzienti in sostanza vengono uccisi per assicurare che altri non si ammalino per, poi, essere uccisi. Quella volta però a fini commerciali.”

SISTEMA DI PRODUZIONE CRUDELE

Spiegano le associazioni, “ È un sistema di produzione di cibo malato e crudele: queste epidemie e le decisioni prese dalle stesse autorità mostrano chiaramente l’enorme falla del sistema. Animali così vicini, in densità altissime, così deboli per la selezione genetica e le condizioni di vita, si ammalano facilmente. Così facilmente che per due animali malati è necessario abbatterne migliaia.

sI PENSA SOLO ALLE PERDITE ECONOMICHE.

“La PSA è una malattia non trasmissibile all’uomo, per cui il rischio di contagio tra suini è strettamente legato al conteggio delle perdite economiche e mai alla vera tragedia che si consuma negli allevamenti per i suini e fuori da essi per i cinghiali, utilizzati come capri espiatori di un sistema alimentare insostenibile e una violenza estrema, sistematizzata e perpetrata ai danni degli animali. E nessuna perdita economica può giustificare l’uccisione di esseri senzienti.”

LE MODALITA’ DELLE UCCISIONI

“Al pubblico si parla di gravi danni per il comparto, ma non vengono mai mostrate le modalità con le quali vengono uccisi le decine di migliaia di suini coinvolti nelle emergenze come quella della PSA, “colpevoli” solo di essere considerati mero prodotto.

Purtroppo, spesso in caso di uccisioni in emergenza, i metodi di stordimento preventivo non risultano efficaci con gravissime conseguenze sulla sofferenza degli animali, come mostrano spesso le immagini di suini impauriti scappano per sfuggire alla presa di quelli che li dovrebbero uccidere. Estremamente intelligenti ed emotivi, i suini sono esposti alla vista della sofferenza e della paura dei loro simili, spesso immobilizzati e uccisi per mezzo di elettrocuzione, con shock elettrici a più riprese indotti all’animale che risulta esposto a maggiore sofferenza in quanto non immediatamente efficace la procedura. Ancora, si legge anche dalla stampa che gli animali in questi giorni uccisi nel pavese, vengono “tramortiti”, non meglio specificato come e con che efficacia, e poi stipati su camion ed avvelenati con gas”, concludono le associazioni.

Commenti

Commenti via Facebook

PER UNA CITTA’ PULITA RISPETTA LE REGOLE. USA LA TESSERA!

Fotografia Spazio53 Voghera

IL TUO SERVIZIO CIVILE ALLA CARITAS di VOGHERA

Spazio offerto dalla ditta Immac di Codevilla

NO ALLA VIVISEZIONE

CONTATTI

Altre Notizie in breve… via Twitter


farmacie voghera

GUARDA I NOSTRI VIDEO

Amici

Facebook

playlist messe di pasqua a voghera durante il coronavirus

Settembre 2023
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Gli Ambulanti di Forte dei Marmi a Valenza il 3 Marzo

VogheraNews.it partner di RetewebItalia