VogheraNewsPavia

RIVANAZZANO 23/09/2023: Patrimonio InVita. Il Comune celebra il maestro Arrigo Miglia. Il ricordo di Achille Cester

Settembre 23
16:23 2023

Achille Cester ricorda Arrigo MigliaRIVANAZZANO – Nell’ambito delle giornate europee del patrimonio, il Comune di Rivanazzano ha organizzato, per oggi e domani, la manifestazione “Patrimonio InVita” per valorizzare il patrimonio immateriale del Comune.

Nel programma anche il ricordo di Arrigo Miglia, maestro elementare di tante generazioni di rivanazzanesi e autore di alcuni manoscritti ricchi di racconti e leggende.

A leggere le opere di Miglia è stata chiamata Renata di Caccamo mentre il ricordo umano e professionale del maestro è stato affidato ad un suo ex allievo, l’allora scolaro e odierno ingegnere Achille Cester.

“Oggi – ha spiegato Cester al parco Brugnatelli – sono stato sorteggiato tra i tanti scolari del Maestro Miglia per un ricordo della sua figura che comunque ha segnato negli anni 60 la Rivanazzano del boom economico che vedeva sfilare il canta giro nei saloni del Grand Hotel di Salice ed era diventata il buon ritiro della nuova classe dirigente di Milano che qui aveva la seconda casa.”

Il Maestro, come con un piccolo vezzo gli piaceva farsi chiamare, era un esule istriano, era fuggito come quasi 300000 italiani dopo la guerra al clima di resa dei conti e pulizia etnica della jugoslavia titina il cui episodio più raccapricciante è quello delle Foibe ma purtroppo non è il solo, nel quadro del maestro che vi ho distributore ce la rappresentazione della festa di Vergarolla prima della strategia ad opera dei servizi segreti jugoslavi .

Arrigo MigliaGli esuli da principio venivano quasi nascosti mediaticamente, si direbbe oggi, per evitare di dover affrontare ancora i fantasmi di 5 anni di guerra di cui due di guerra civile e soprattutto di dover assumere un atteggiamento giusto ma  che non ci potevano permettere nei confronti di chi la guerra l’aveva vinta, venivano chiamati fascisti e additati come fuggitivi dal paradiso sociale della jugoslavia di Tito, considerati dalla parte sbagliata della storia a differenza dei responsabili delle foibe e della strage di Vergarolla quelli si dalla parte giusta .

Il Maestro non amava ricordare quando, forse non ancora ventenne, con il fratello più piccolo Nereo ed i genitori insieme ad altre 13 famiglie con il nome Miglia aveva lasciato Orsera una bella cittadina costiera oggi famosa per le spiagge selvagge.

A Rivanazzano si era ambientato per il suo carattere aperto anche se alla fine veniva sempre considerato uno di fuori (eravamo negli anni del trasferimento dal sud e dall est verso il triangolo industriale ) , sempre in sella alla sua bicicletta (non aveva la patente) se la giocava come in una Coppi-Bartali con L altro maestro in bicicletta di quegli anni Albera .

Aveva un talento innato per la pittura che purtroppo coltivó frequentando Brera soltanto a tarda età , ricordava un po’ il Pelizza per il suo giocare con le macchie di colore tra luci ed ombre .

Noi che lo abbiano avuto come primo impatto nel mondo della scuola ne conserviamo tutti un buon ricordo , anche a distanza di anni, e non si può dire lo stesso per gli insegnanti venuti dopo , dava qualcosa in più forse perché non avendo avuto figli ci considerava un po’ tutti come tali.

Anche se può sembrare strano il suo personaggio preferito non era il maestro Giulio Perboni di de amicis ma giovanni mosca del libro ricordi di scuola , più aperto al pensiero debole di gianni vattimo la nuova corrente filosofica di quegli anni …..ma questa è un altra storia del Maestro”, ha concluso Cester.

Commenti

Commenti via Facebook

PER UNA CITTA’ PULITA RISPETTA LE REGOLE. USA LA TESSERA!

Fotografia Spazio53 Voghera

IL TUO SERVIZIO CIVILE ALLA CARITAS di VOGHERA

Spazio offerto dalla ditta Immac di Codevilla

NO ALLA VIVISEZIONE

CONTATTI

Altre Notizie in breve… via Twitter


farmacie voghera

GUARDA I NOSTRI VIDEO

Amici

Facebook

playlist messe di pasqua a voghera durante il coronavirus

Settembre 2023
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Gli Ambulanti di Forte dei Marmi a Valenza il 3 Marzo

VogheraNews.it partner di RetewebItalia