VogheraNewsPavia

PAVIA VOGHERA 21/02/2022: Nasce il progetto RISE. Percorso contro lo spreco alimentare in provincia di Pavia

Febbraio 21
16:50 2022

PAVIA VOGHERAE’ nato un nuovo progetto per combattere lo spreco alimentare in provincia di Pavia. Il progetto punta a contrastare lo spreco alimentare, proprio nelle fasi iniziali della filiera agroalimentare.

Si chiama RISE (Recupero – Innovazione – Sostenibilità – Economia circolare) ed ha ottenuto un finanziamento dalla Regione Lombardia.

Una rete di Enti no-profit lo ha ideato e si è impegnata a realizzarlo entro la fine del 2022.

Capofila è la Cooperativa Sociale 381 di Voghera, affiancata dalla Cooperativa Sociale Balancin di Pavia e dalla Fondazione Romagnosi.

Nei prossimi mesi il progetto valorizzerà una molteplicità di elementi volti a rendere le produzioni più sostenibili e solidali, ossia: l’agricoltura sociale, biologica, locale e i suoi prodotti stagionali a km zero; i processi di produzione artigianale e antispreco; la distribuzione del cibo tempestiva attenta a non generare scarti; la prossimità fra i soggetti che agiscono sulle filiere agro-alimentari; il coinvolgimento dei consumatori nei processi di produzione e distribuzione sostenibili; e le reti virtuose di sostegno agli elementi più fragili della comunità.

L’impegno comune – spiegano gli organizzatori – è quello di contrastare un fenomeno che ha un impatto disastroso sull’economia, sull’ambiente e sul benessere delle comunità: basti pensare che, solo in Italia, lo spreco alimentare in un anno vale poco meno di 10 miliardi.”

Il Progetto RISE si svilupperà nel territorio compreso fra Pavia e Voghera, dove il problema è particolarmente acuto: mancano infatti politiche locali del cibo istituzionali e strutturate.

FRUTTA E VERDURA

Le indagini merceologiche – spiegano ancora i promotori – indicano che i cibi più sprecati risultano essere i prodotti freschi ed in particolare frutta e verdura… e RISE vuole agire proprio in questo settore, importantissimo in un territorio a vocazione agricola come la provincia di Pavia.” Grazie al progetto sarà quindi realizzato un HUB per la raccolta e lo stoccaggio di cibo e sarà consolidata “IO ERO”: una linea di prodotti trasformati, ottenuti dalla lavorazione degli ortaggi ritenuti non idonei per le donazioni.

L’obiettivo finale, ambizioso ma considerato molto concreto, è distribuire oltre 4,5 tonnellate di frutta e ortaggi salvati dallo spreco a circa 1.000 nuclei familiari fragili, ma anche creare una un circuito di economia circolare che valorizzi gli scarti.

Si lavorerà per rafforzare una rete di produttori e venditori disposti a donare le eccedenze e una sinergia di enti che possa promuovere una cultura antispreco fra i consumatori e tutti gli elementi della filiera alimentare”, concludono i promotori.

Commenti

Commenti via Facebook

AUTORIPARAZIONI AUTOSOCCORSO “GIARDINA” VOGHERA

NO ALLA VIVISEZIONE

Avis Donare il sangue è segno di civiltà

Spazio offerto dalla ditta Immac di Codevilla

Molini di Voghera

CONTATTI

Altre Notizie in breve… via Twitter


playlist messe di pasqua a voghera durante il coronavirus

VogheraNews.it partner di RetewebItalia

Fotografia Spazio53 Voghera

GUARDA I NOSTRI VIDEO

farmacie voghera

ANNUNCI: Autoriparazioni Giardina

Amici

Facebook

Febbraio 2022
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28  

SALICE. Domenica 5 settembre tornano gli Ambulanti di Forte dei Marmi

NO AI RIFIUTI IN STRADA. USA I CASSONETTI . USA LA TESSERA ASM