VogheraNewsPavia

RIVANAZZANO 26/08/2021: Sport. Mondiale di Enduro. L’organizzazione. “La gara si farà: Ci sono tutti i permessi”. In conferenza stampa l’amarezza per le critiche ma mano tesa agli oppositori

Agosto 26
12:09 2021

RIVANAZZANO – Ieri pomeriggio al Golf Club di Rivanazzano Terme è stata presentata ufficialmente la Sei giorni del Mondiali di enduro che si terrà fra la Valle Staffora e la Val Curone dal 30 agosto al 4 di settembre.

La gara è stata definita una competizione “molto tecnica”, il cui tracciato ha ricevuto il plauso delle delegazioni partecipanti. Una gara con prove definite “da pelle d’oca” e che, per quanto riguarda la 3 giorni che si svolgerà in Oltrepo Pavese, avrà il suo clou nella prova speciale di Casanova Staffora, dove è stato creato un percorso definito “molto impegnativo e tecnico”, che – così come è stato ancora illustrato – “si svolgerà con partenza e arrivo sul greto del greto del torrente e che per una parte del tracciato sarà visibile direttamente dal ponte sullo Staffora.”

Alla presentazione hanno parlato i diversi organizzatori, fra cui Edoardo Zucca, presidente del Moto Club Pavia, che ha voluto chiarire uno dei punti fondamentali nell’organizzazione della gara mondiale: quella relativa ai permessi.

Lo voglio dire subito in modo chiaro – ha detto Zucca di fronte ad una platea di giornalisti e amministratori -: abbiamo tutti i permessi. Abbiamo fatto un grande lavoro per la raccolta delle autorizzazioni che la comunità Comunità Montana ci ha chiesto per dare il via libera al percorso, ma alla fine ci siamo riusciti, ottenendole tutte. Non era infatti pensabile – ha aggiunto – che una manifestazione di questa portata sarebbe partita senza avere i permessi.”

Zucca non ha nascosto l’amarezza e le difficoltà nel fronteggiare le critiche e gli attacchi ricevuti (attacchi che continuano anche in questi giorni, vedi altri articoli) in particolare dalle associazioni.

Siamo stati bersagliati dagli attacchi degli ambientalisti, siamo stati oggetto di esposti e interpellanze e siamo stati portati anche in Parlamento. Il tutto purtroppo dimenticando che siamo una federazione sportiva e che siamo qui solo per fare dello sport.”

Nonostante l’amarezza provata (e mostrata in conferenza stampa), l’organizzazione si mostra aperta rispetto alle critiche e a chi è contrario alla gara.

Abbiamo ricevuto attacchi – ha aggiunto Edoardo Zucca – ma rinnoviamo ancora oggi la nostra disponibilità alla collaborazione e rinnoviamo l’invito alle associazioni ambientaliste ad essere presenti con noi sul territorio… ad essere presenti dove lavoriamo. Non abbiamo niente da nascondere.“

Alle parole di Zucca si sono aggiunte quelle di Massimo Tamburelli, dell’ufficio stampa dell’Isde.

Oggi si è potuto vedere come in modo sportivo e corretto i nostri piloti, arrivati da tutto il mondo, abbiano visionato le prove speciali in modo ordinato e rispettoso: non in moto ma in furgone.”

E ancora.: “Abbiamo avuto la massima disponibilità allo svolgimento della competizione dei Carabinieri Forestali, che saranno presenti sul territorio con più pattuglie… e che sanno benissimo tutto quello che sta accadendo e che saranno accanto a noi durante le gare (un grazie è andato a tutte le altre forze dell’ordine, carabinieri, polizia stradale, guardia di finanza, Questura, “che hanno seguito tutte le fasi legate all’allestimento dei percorsi” ndr).”

La parola è poi passata al tecnico Fabio Mondina, che ha illustrato il tracciato del Mondiale che, “per la prima volta, si svolge in due regioni diversi.”

Saranno 6 giorni di gare, 3 dei quali si svolgeranno in valle Staffora, toccando i comuni di Rivanazzano, Godiasco, Ponte Nizza, Bagnaria, Val di Nizza, Varzi e Casanova Staffora. Tutte le gare a fine giornata termineranno all’aeroporto di Rivanazzano, dove è stato allestito il Paddok con il relativo Parco Chiuso.

Alla conferenza hanno presenziato il sindaco di Godiasco Salice Terme Fabio Riva e il vice sindaco di Rivanazzano Romano Ferrari (Ferrari ha ringraziato gli organizzatori per “aver portato il Mondiale in Oltrepo pavese”, ed ha annunciato l’allestimento di 2 bus navetta che per tutta la giornata fermeranno all’aeroporto di Riva, a Salice e nei pressi del cimitero di Godiasco, dove sono stati individuati dei parcheggi).     

In platea anche il consigliere regionale Roberto Mura, il sindaco di Fortunago Pierachille Lanfranchi, ed anche Pietro Trivi. L’assessore del Comune di Pavia (comune che ha sponsorizzato l’evento con 20.000 €), ha illustrato la cerimonia di apertura in programma sabato 28 agosto all’interno del Castello Visconteo, senza la presenza del pubblico per motivi di Covid.

I tema di gare e di sponsor, a fine competizioni, la bottiglie Magnum per le premiazioni dell’International Six Day of Enduro saranno offerte dal Consorzio Tutela Vini dell’Oltrepò Pavese, unico ente locale che ha sovvenzionato (ampiamente) la manifestazione.

Alla conferenza stampa ha partecipato anche il suo direttoreCarlo Veronese, che chiuso l’incontro con alcune dichiarazioni.

Quest’anno è stato un anno fortemente sportivo e fortemente a due ruote – ha dichiarato -: dopo tanti anni siamo riusciti a portare in Oltrepo una tappa finale del Giro d’Italia. Dopo il Giro ci hanno chiesto perché destinare fondi alla bicicletta e non alle moto: da qui è nata la collaborazione con l’Isde, una collaborazione estremamente interessante perché riteniamo che qualunque tipo di attività sul territorio dell’Oltrepo faccia bene. Per questo il Consorzio tutela vini non poteva mancare a questa che è un’attività di promozione di uno dei territori più belli in cui si fa vino, un territorio pieno di colline che vanno visitate. Ci ha fatto piacere – ha concluso Veronese – che alla fine ci siamo riusciti combattendo contro tanti oppositori. A dimostrazione che quando si vuole, facendo squadra, le cose si riesce a farle.”

Matteo Negri 

Commenti

Commenti via Facebook

Mafarka! Il primo panino oltrepadano “certificato”. Salame Varzi Peperone Stafforella. Al Bar Trai2

AUTORIPARAZIONI AUTOSOCCORSO “GIARDINA” VOGHERA

ASM: La NOSTRA Farmacia è la TUA Farmacia

NO ALLA VIVISEZIONE

Molini di Voghera

ALLE 10.30 LA DIRETTA DAL DUOMO DI VOGHERA DELLA MESSA DI DON DANIELE LOTTARI

Avis Donare il sangue è segno di civiltà

Spazio offerto dalla ditta Immac di Codevilla

CONTATTI

Altre Notizie in breve… via Twitter


playlist messe di pasqua a voghera durante il coronavirus

VogheraNews.it partner di RetewebItalia

Fotografia Spazio53 Voghera

GUARDA I NOSTRI VIDEO

farmacie voghera

ANNUNCI: Autoriparazioni Giardina

Amici

Facebook

Agosto: 2021
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

SALICE. Domenica 5 settembre tornano gli Ambulanti di Forte dei Marmi

NO AI RIFIUTI IN STRADA. USA I CASSONETTI . USA LA TESSERA ASM