VogheraNewsPavia

MILANO OLTREPO 24/05/2021: In uscita il nuovo disco “Milano OltrePop”. Flavio Oreglio e la band oltrepadana Staffora Bluzer proseguono nella rivisitazione della “Musica delle 4 province”

Maggio 24
13:28 2021

MILANO OLTREPO – E’ pronto per uscire il nuovo disco “Milano OltrePop” di Flavio Oreglio, il poliedrico artista “milanese” che da tempo è al lavoro nell’ambito del progetto “Anima Popolare”, che raccoglie e impegna i musicisti oltrepadani della band Staffora Bluzer.

L’uscita del nuovo album, incentrato sulla rielaborazione della “Musica delle quattro province”, è in programma per il 28 maggio 2021.

Anima Popolare è un work in progress musicale nato all’interno del movimento culturale Open Art Oltrepo al Castello Malaspina di Pregola (Passo del Brallo – PV) nell’agosto del 2017, quando, in occasione del 2° Genetliaco del Circolo dei Poeti Catartici, Flavio Oreglio e il duo formato da Stefano Faravelli al piffero e Matteo Burrone alla fisarmonica si sono incontrati e hanno deciso di intraprendere questa avventura, costituendo il gruppo degli Staffora Bluzer e aggregando altri musicisti fino a definire la formazione attuale che vede, oltre a Stefano e Matteo, Daniele Bicego alla müsa, tromba, sax e bouzouki, Giacomo Lampugnani al basso, Cristiano Giovanetti alla batteria e Fabio Casali alla chitarra.

L’idea alla base del progetto è scrivere musica e canzoni utilizzando e reinterpretando le caratteristiche sonorità della “Musica delle quattro province”, sia per creare un sound originale sia per rimettere al centro la tradizione popolare, come già fecero i Cantacronache e il Nuovo Canzoniere Italiano, negli anni ’50 e ’60, agli albori della canzone d’autore in Italia.

Il progetto Anima Popolare è diventato il ricettacolo di tante idee. Oltre a quelle già espresse sul recupero della tradizione e della radice popolare, degno di nota è anche il tema del connubio inscindibile tra canzone d’autore e cabaret che Oreglio ha evidenziato nel libro L’Arte Ribelle – Storia del cabaret da Parigi a Milano (Sagoma Editore – 2019) come uno dei frutti delle ricerche dell’Archivio Storico del Cabaret Italiano, nato nel 2018 e diretto dallo stesso Oreglio.

“Il disco è il secondo step del progetto Anima Popolare – spiega Oreglio -. La sua realizzazione era scritta nel destino, nelle stelle o forse solo su un foglietto di appunti, sotto la dicitura “eventualità”. Non ricordo… ma poco importa. Ascoltandolo potrete trovare cuore, affetto, rispetto e riconoscenza ma, se cercate la nostalgia, avete sbagliato indirizzo: non c’è alcun desiderio malinconico di rievocare i bei tempi andati che ahimè non torneranno più, perché – per usare le parole di Pierangelo Bertoli – i piedi sono sì nel passato ma lo sguardo è dritto e attento nel futuro.”

Ancora. “Sono tre i mondi artistici che convergono in questo lavoro: cabaret, canzone d’autore e musica prog, ambiti frequentati nel corso degli anni che rivelano in questo disco la loro complementarietà e coerenza come frammenti di un unico puzzle che una volta ricomposto mostra un’immagine unica, chiara e definita. Dai Cantacronache e dal Nuovo Canzoniere Italiano abbiamo recuperato l’attenzione alla matrice popolare, affidandoci nello specifico – come spiegato ampiamente nell’album precedente – alle sonorità della musica delle quattro province per proporre e interpretare anche stilemi musicali di diversa provenienza come il jazz, il rock e il blues. Il risultato è un mix di tradizione e contaminazione, e segna un tratto sperimentale che ci ha proiettato, di fatto, in una dimensione tipicamente prog.”

Staffora Bluzer

Stefano Faravelli (piffero, flauti, sax, voce) e Matteo Burrone (fisarmonica, voce) Daniele Bicego (müsa, buzuki, tromba, clarinetto, flauti, voce) Giacomo Lampugnani (Basso), Cristiano Giovanetti (Batteria), Fabio Casali (chitarre).

Stefano Faravelli e Matteo Burrone sono due dei più conosciuti e raffinati interpreti del repertorio della musica delle quattro province, entrambi originari del territorio. Il duo si è formato nel 2010 e nel Giugno 2014 ha realizzato il primo lavoro d’incisione intitolato “Capitolo I…Per Caso”. Dall’incontro con Daniele Bicego è nata un’esperienza in trio che vive della continua lotta o gioco tra passato e presente, tra arcaicità e modernità, tra müsa e fisarmonica amanti contendenti del piffero protagonista. Ai tre si sono aggiunti nel 2018 Giacomo Lampugnani, Cristiano Giovanetti e Fabio Casali che vantano esperienze maturate nell’ambito del rock e del jazz in varie formazioni oltrepadane.

Commenti

Commenti via Facebook

AUTORIPARAZIONI AUTOSOCCORSO “GIARDINA” VOGHERA

NO ALLA VIVISEZIONE

Fotografia Spazio53 Voghera

Spazio offerto dalla ditta Immac di Codevilla

CONTATTI

Altre Notizie in breve… via Twitter


Molini di Voghera

farmacie voghera

SALICE. Domenica 11 settembre gli Ambulanti di Forte dei Marmi

playlist messe di pasqua a voghera durante il coronavirus

VogheraNews.it partner di RetewebItalia

GUARDA I NOSTRI VIDEO

Amici

Facebook

Maggio 2021
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Avis Donare il sangue è segno di civiltà

ANNUNCI: Autoriparazioni Giardina