VogheraNewsPavia

VOGHERA 08/02/2021: “Siamo qui per costruire con voi il bene comune”. Ieri i nuovi parroci sono stati accolti in Duomo. A loro e a mons Captini ed don Verri il grazie della Città e del Vescovo

Febbraio 08
12:07 2021

VOGHERA – Cerimonia lunga e partecipata quella con cui ieri, in Duomo, si è celebrato l’avvicendamento dei parroci della città di Voghera.

In tanti si sono raccolti, nel rispetto delle regole anti covid, attorno a monsignor Giovanni Captini e don Paolo Verri, parroci del Duomo e di San Rocco che lasciano la realtà iriense per trasferirsi rispettivamente a Casteggio e Tortona; e a mons. Marco Daniele e don Cristiano Orezzi – cui sono state affidate le parrocchie di San Lorenzo Martire, San Rocco, Gesù Divin Lavoratore e Natività di Maria Vergine – e a don Giuseppe Furtuna (aiuto pastorale a Voghera che serverà anche le Parrocchie di san Carlo Borromeo, dell’Immacolata e san Giuseppe e di sant’Antonino martire a Torrazza Coste.

Ad accogliere, fra gli altri, sul sagrato, i nuovi arrivati: il vescovo mons. Vittorio Viola e la sindaca Paola Garlaschelli, ed un gruppo di giovani della parrocchia, arrivati in piazza armati di striscioni, sirene, cori e fumogeni.

Come detto, la cerimonia svoltasi in Duomo è stata lunga e partecipata. Nel programma, oltre alla Messa officiata dal vescovo, i suoi saluti e ringraziamenti ai vecchi e ai nuovi parroci; il benvenuto e il grazie a chi partiva. del Sindaco; i canti dei coristi, nonché le promesse (“sì lo voglio”) e i saluti dalla città di mons. Marco Daniele e di don Cristiano Orezzi.

Mons MARCO DANIELE
“In noi – ha detto monsingor Daniele rispondendo al saluto della prima cittadina (vedi altro articolo) – troverà sempre la sincera e schietta disponibilità a costruire davvero il bene comune: a partire dal tesoro più prezioso che la Chiesa ha: ovvero gli ultimi, i poveri.”

Dateci il tempo di pregare con voi – ha proseguito mons Daniele -. Dateci il tempo di conoscervi il più possibile, in modo personale, familiare e di conoscere la storia e il vissuto di queste città e delle sue parrocchie.”

E se proprio dobbiamo indicare un programma di lavoro – ha aggiunto -. Il programma si chiama Vangelo. Il Vangelo declinato soprattutto nel Vangelo della Gioia, con la massima attenzione ai bambini e ai ragazzi e ai giovani; nel Vangelo celebrato e della Preghiera e dei sacramenti. Ma anche e soprattutto nel Vangelo della Carità… verso i nostri anziani, i poveri e gli ultimi, che sono la nostra vera punta di diamante.”

don CRISTIANO OREZZI

È davvero con timore e tremore che iniziamo questa nuova esperienza – ha detto don Cristiano Orezzi -. L’impegno sembra gravoso: per il numero di persone che abitano in questo territorio; per le strutture, e per la difficile situazione storica che stiamo vivendo.

Ma questo timore si accompagna subito al desiderio di inserirsi nella vita di questa comunità pastorale, ed in particolare al desiderio di mettersi a fianco delle parti più fragili: penso in particolare ai ragazzi, ai giovani che escono provati da questi pandemia, soprattutto della perdita di un punto di riferimento importante come Don Enrico.”

Don Orezzi ha poi espresso gratitudine al vescovo per la fiducia dimostratagli chiamandolo a Voghera e ha ringraziato don Gianni e don Paolo “per l’affetto con cui ci hanno accolto in queste settimane per aiutarci ad inserirci”.

Il VESCOVO

Per quale motivo venite qua a Voghera a spezzare il pane e ad annunciare il Vangelo?”, ha detto loro il vescovo Vittorio Viola, paragonando i parroci alle “guardie del corpo di Cristo” (ma “non per difenderlo” ma “per diffondere la Parola”, ha aggiunto).

Per quale motivo siete venuti qua a Voghera: se non perché la potenza di Cristo possa diffondersi? Siete stati chiamati a creare una città nuova… a mostrare la potenza del Vangelo in questa città. La vergine Maria accompagni i vostri passi”. Così ancora il Vescovo Vittorio Viola, che poi ha ringraziato monsignor Captini e don Verri per “la testimonia di fede e la deduzione al ministero” e mostrato loro “Gratitudine per la disponibilità alla obbedienza.” e riconosciuto loro la “Fatica di chi parte.”

Alla cerimonia hanno partecipato molte autorità civili e miliari. Oltre al sindaco Garlaschelli, fra gli altri, c’erano, l’onorevole Elena Lucchini, la vice sindaca Simona Virgilio, i membri della Giunta, il neo presidente dell’Asm Sergio Bariani, i sindaci di una ventina di Comuni dell’Oltrepo vogherese; nonché i rappresentanti di polizia, carabinieri, polizia locale e delle altre armi ed associazioni cittadine.

LEGGI ANCHE

VOGHERA 08/02/2021: Nuovi Parroci. La sindaca Garlaschelli. “Lavoriamo insieme per “il bene comune”. Grazie monsignor Captini e don Verri

La cerimonia è stata trasmessa  in diretta web da VogheraNews.it

RIVEDI LA DIRETTA VIDEO

 

Commenti

Commenti via Facebook

AUTORIPARAZIONI AUTOSOCCORSO “GIARDINA” VOGHERA

NO ALLA VIVISEZIONE

Fotografia Spazio53 Voghera

Spazio offerto dalla ditta Immac di Codevilla

CONTATTI

Altre Notizie in breve… via Twitter


Molini di Voghera

farmacie voghera

SALICE. Domenica 11 settembre gli Ambulanti di Forte dei Marmi

playlist messe di pasqua a voghera durante il coronavirus

VogheraNews.it partner di RetewebItalia

GUARDA I NOSTRI VIDEO

Amici

Facebook

Febbraio 2021
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728

Avis Donare il sangue è segno di civiltà

ANNUNCI: Autoriparazioni Giardina