VogheraNewsPavia

VOGHERA 02/05/2020: Impianto di biometano. Voghera in Azione: Pretendiamo chiarezza dal Sindaco

Maggio 02
22:53 2020

VOGHERA – Il Comitato di Voghera in Azione interviene in merito alla vicenda della possibile costruzione di un impianto di biometano in città, in zona Campoferro.

Scrive la responsabile Silvia Simeone.

“Abbiamo appreso solo di recente, grazie alla stampa locale, che è in corso in Provincia l’iter autorizzativo per la realizzazione di un impianto di produzione di biometano nella nostra città.

C’è poca chiarezza su come si siano svolti i fatti realmente e su quale sia la posizione del Sindaco di Voghera.

Perché il Sindaco non ha reso noto il progetto sin dall’inizio?

Perché questo silenzio su un tema così rilevante per la città, peraltro a ridosso delle elezioni?

Come è possibile che i consiglieri della sua stessa maggioranza (Forza Italia ed UDC) si dichiarino all’oscuro di tutto?

Una situazione quantomeno imbarazzante per non dire grottesca.

Questa vicenda dimostra la totale mancanza di trasparenza e di rispetto del Sindaco nei confronti dei Consiglieri comunali e soprattutto dei cittadini.

Anche sul merito del progetto pretendiamo chiarezza.

Parrebbe trattarsi di un impianto per la produzione di biometano da fonti rinnovabili, alimentato principalmente da scarti agricoli.

Non siamo quindi pregiudizialmente contrari, trattandosi di una fonte di energia rinnovabile, ma questo tipo di impianto deve essere inserito in un quadro ben preciso di criteri e di vincoli che garantiscano la tutela della salute delle persone e la salvaguardia dell’ambiente.

In base alle poche informazioni note, la zona indicata per la costruzione non pare essere idonea a questo tipo di impianti. È un’area che vede la compresenza di realtà industriali, sociali e abitative.

Chiediamo al Sindaco risposte chiare.

Metta a disposizione, con la trasparenza mancata sino ad ora, tutti i dati, anche i più tecnici, in particolare in merito ai seguenti temi:

➢ salute, e dunque alle tipologie di rifiuti che possono essere trattati nell’impianto (esiste vincolo non soggetto a modifica per la società?)

➢ processo di biodigestione, meccanismi

➢ impatto ambientale, in particolare relativamente alla qualità del compost prodotto, alle emissioni odorigene ed eventuali altre emissioni, alla protezione delle falde acquifere

➢ sicurezza, con particolare riferimento a possibili incendi e al rispetto della distanza dalle abitazioni

➢ dimensioni dell’impianto, capacità di trattamento

➢ qualità del biometano prodotto e possibilità della distribuzione in rete

➢ ricadute economiche e finanziarie per l’amministrazione comunale e per i cittadini

In attesa delle dovute risposte, noi di Azione terremo monitorata la situazione, anche presso l’ente Provinciale competente a dare l’autorizzazione all’impianto”, conclude Silvia Simeone, responsabile di Voghera in Azione,

Commenti

Commenti via Facebook

Mafarka! Il primo panino oltrepadano “certificato”. Salame Varzi Peperone Stafforella. Al Bar Trai2

AUTORIPARAZIONI AUTOSOCCORSO “GIARDINA” VOGHERA

ASM: La NOSTRA Farmacia è la TUA Farmacia

Molini di Voghera

NO ALLA VIVISEZIONE

Avis Donare il sangue è segno di civiltà

Spazio offerto dalla ditta Immac di Codevilla

Fotografia Spazio53 Voghera

Altre Notizie in breve… via Twitter


CONTATTI

playlist messe di pasqua a voghera durante il coronavirus

VogheraNews.it partner di RetewebItalia

GUARDA I NOSTRI VIDEO

farmacie voghera

ANNUNCI: Autoriparazioni Giardina

Amici

Facebook

STRADELLA. Sabato 19 tornano gli Ambulanti di Forte dei Marmi

ELEZIONI: SIMONA VIRGILIO PER GARLASCHELLI SINDACO