VogheraNewsPavia

VOGHERA 01/05/2020: Coronavirus. Mercati Parcheggi Orti comunali Parchi gioco Green Way. Il Sindaco spiega nell’intervista la Fase2. Barbieri risponde anche sul “Biogas” a Campoferro

Maggio 01
16:26 2020

VOGHERA – Alle 11 di oggi Vogheraneews.it ha intervistata ancora una volta il sindaco di Voghera sulla questione dell’uscita dal lock down dovuto al Coronavirus.

Molti i temi trattati, nell’intervista condotta da Emanuele Bottiroli, sulla “Fase 2”. Anche se l’inizio del confronto è stato dedicato ad un tema di stretta attualità che ha fatto divampare la polemica politica: la richiesta di una ditta di creare in zona Campoferro un impianto di “biogas”: una questione che ha fatto scatenare le critiche e gli attacchi al sindaco, accusato di sapere del progetto e di non aver detto nulla, nonché di essere favorevole.

“Sul tema c’è stata disinformazione da parte di chi voleva fare sollo polemica politica”, ha esordito Carlo Barbieri, facendo anche nomi e cognomi.

“L’ha fatta Pier Ezio Ghezzi, per il semplice fatto che non consce le procedure amministrative – ha proseguito Barbieri -. Ma le cose chiare: ho incontrato gli imprenditori interessati al progetto in qualità di sindaco, così come, incontro tutti coloro che vogliono investire sul territorio cittadino. Ma questo non vuol dire nulla, perchè non tutte le proposte di cui si discute poi vanno per forza a compimento.”

Circa l’accusa di sapere da tempo del progetto e di aver taciuto, il primo cittadino ha spiegato che, “sul biodigestore la domanda è arrivata nei primi giorni di marzo, ma in Provincia, non a Voghera”, e che ”al Comune la richiesta è stata trasmessa soltanto alla fine del mese di marzo.”

Quanto al parere dell’amministrazione sul pregetto, “Voghera è andata in conferenza dei servizi con l’assessore Panigazzi – ha detto il sindaco -. Durante la conferenza abbiamo portato i pareri tecnici richiesti ed abbiamo dato alcune prescrizioni. Dopo di che la politica ha espresso i propri timori e le proprie. Voghera però – ha precisato infine Barbieri – non è competente a dare l’autorizzazione finale.”

Molti i temi trattati nell’intervista, come si è detto, per ciò che riguarda la Fase2.

“Da 2 settimane stiamo lavorando per le riaperture del 4 maggio – ha spiegato il sindaco -. Martedì 5 ci sarà il primo mercato in piazza Duomo. Sarà solo per gli alimentar. La zona sarà recintata. I banchi saranno distanziati di 3 metri l’uno dall’altro. Verrà presa la temperatura ai clienti (che potranno essere in numero doppio dei banchi). E poi ci sarà un Covid Manager che controllerà il buon andamento del mercato.”

“La domenica il 10 maggio invece, si terrà il primo mercato della Coldiretti”, ha rivelato Barbieri. Specificando che “Per questo appuntamento si sta ancora pensando alla localizzazione: o sotto i portici, oppure in piazza dove c’è l’area transennata riservata al mercato.”

Il 4 di maggio, come abbiamo raccontato in un altro articolo (vedi) si terrà il Flash Mob degli esercenti, cui è stato chiamato a partecipare anche il primo cittadino.

“Lunedì riceverò volentieri questa delegazione di esercenti, che farà una manifestazione di protesta contro il rinvio dell’apertura delle loro attività – ha detto Carlo Barbieri -. Mi spiace che il Governo non percepisca i problemi dei territori: se le misure di distanziamento sociale funzionano non ha senso che alcuni aprano prima e altri dopo.”

Nel corso dell’intervista il sindaco ha rivelato altri aspetti della “Fase2”

“Da oggi abbiamo riaperto gli orti comunali (sono 89 in tutto). Consentendovi l’accesso a giorni alterni: in base ai numeri pari e numeri dispari. Accesso che avverrà per non più di 3 ore al giorno.”

“Gli uffici comunali sono sempre stati aperti su appuntamento e lo saranno anche dopo il 4 di maggio, magari con meno attese e meno difficoltà di accesso da parte del pubblico.”

Il sindaco nel live streaming ha riposto anche ad alcune domande formulate dagli spettatori.

Sui posteggi.

“Per i parcheggi a pagamento, proprio ieri abbiamo prorogato la gratuità fino al 17 maggio”.

E sull’uso dei parchi.

“Sulla questione parchi gioco dopo il 4 maggio, si devono fare delle precisazioni. I parchi gioco attrezzati (98 in tutto città) per i bambini, sono chiusi e resteranno chiusi. Tutti gli altri, non recintati, che erano aperti restano aperti.”

Ultima questione affrontata: il destino della Green Way.

“Insieme ai comuni di Codevilla, Retorbido e Rivanazzano siamo intenzionati a riaprire la pistav ciclo pedonale – ha spiegato Barbieri -. Per fare questo però serve la responsabilizzazione di coloro che la useranno, in quanto ci sono delle criticità legate alla larghezza di alcuni suoi tratti in cui sin potrebbero creare problemi nel rispetto del distanziamento fisico. Nonostante questo – ha detto ancora il sindaco – Io sono propenso ad aprirla, facendo affidamento sulla responsabilità di chi fa sport ed è sensibile al tema della salute.”

Carlo Barbieri sul tema ha spiegato che “Non mancheranno i controlli, con vigili in bici e moto”, e che “comunque bisognerà andare sulla GreenWay le mascherine… e con la condizione che, in caso di problemi, ci sarà una ulteriore chiusura.”

RIVEDI L’INTERVISTA

Commenti

Commenti via Facebook

Mafarka! Il primo panino oltrepadano “certificato”. Salame Varzi Peperone Stafforella. Al Bar Trai2

AUTORIPARAZIONI AUTOSOCCORSO “GIARDINA” VOGHERA

ASM: La NOSTRA Farmacia è la TUA Farmacia

Molini di Voghera

NO ALLA VIVISEZIONE

Avis Donare il sangue è segno di civiltà

Spazio offerto dalla ditta Immac di Codevilla

Fotografia Spazio53 Voghera

Altre Notizie in breve… via Twitter


CONTATTI

playlist messe di pasqua a voghera durante il coronavirus

VogheraNews.it partner di RetewebItalia

GUARDA I NOSTRI VIDEO

farmacie voghera

ANNUNCI: Autoriparazioni Giardina

Amici

Facebook

STRADELLA. Sabato 19 tornano gli Ambulanti di Forte dei Marmi

ELEZIONI: SIMONA VIRGILIO PER GARLASCHELLI SINDACO