VogheraNewsPavia

PAVIA VOGHERA 17/04/2020: Coronavirus. Partite le videochiamate dai reparti Covid per mantenere in contatto pazienti e familiari

Aprile 17
18:03 2020

PAVIA VOGHERA – La malattia provocata dal Coronavirus Covid19 risulta parti particolarmente afflittiva per le persone colpite, anche per il fatto che isola completamente gli ammalati dalle proprie famiglie (le quali proprio per evitare il contagio vengono tenute lontane dei ricoverati).

Per questo motivo l’azienda socio sanitaria territoriale ASST di Pavia si sta organizzando per collegare in via remota, attraverso internet, i familiari con i pazienti.

Presso i reparti codiv-19 degli ospedali pavesi (compreso quello di Voghera, grazie alle donazioni giunte in questi giorni e alla disponibilità degli operatori tecnici e sanitari dell’azienda, sono iniziate le videochiamate alla famiglia dedicare a coloro i quali non hanno la possibilità di utilizzare in autonomia un dispositivo smartphone o tablet.

“Questo servizio – spiega l’azienda – permette di mantenere attivi i contatti con i familiari dei pazienti ricoverati con il duplice beneficio, sia per il paziente che per la famiglia, di colmare il vuoto creato dall’assenza fisica degli affetti più cari e recuperare il supporto emotivo che l’immagine e la parola sono in grado di trasmettere. “

Grazie poi al personale attento e disponibile, nonostante la fatica a loro richiesta in questo periodo, non viene trascurata l’importanza, soprattutto nei pazienti anziani, della vicinanza visiva della propria famiglia, di sostegno ed incoraggiamento alla guarigione.

Il servizio, apprezzato anche dal personale sanitario, permette di comunicare più efficacemente ai familiari, l’evoluzione e l’aggiornamento del decorso clinico.

Il Direttore di Asst Pavia, dott. Michele Brait, ringrazia chi ha donato, i tecnici ed i sanitari che hanno reso possibile l’attivazione di questo servizio.

“Grazie all’impegno di tutti, abbiamo messo in atto uno stravolgimento organizzativo: continuiamo a fare il nostro mestiere di curare i malati, ma in modo completamente diverso da prima. Da tredici posti letto in terapia intensiva siamo passati a ventotto. Da zero posti in malattie infettive siamo arrivati a circa trecento, tutti dedicati ai malati Covid. Abbiamo accorpato reparti non internistici e potenziato i posti letto internistici riconvertendoli. Sono stati creati spazi di isolamento/osservazione nei principali Pronto soccorso (a Voghera, Vigevano e Stradella). Questi presidi sono stati dedicati all’intero percorso assistenziale di presa in carico dei pazienti covid. Il necessario isolamento dei pazienti affetti da COVID-19, da un punto di vista emotivo, è una conseguenza pesante, sia per la persona malata che per il familiare che, a casa, attende notizie sul decorso della malattia. L’impossibilità di avere contatti diretti con le persone di riferimento – conclude Brait -, rendono l’attesa ancora più penosa, pertanto, promuoviamo questo servizio di videochiamata al letto del paziente che, oltre a favorire le relazioni affettive, permette di accompagnare in maniera positiva il percorso terapeutico”.

Commenti

Commenti via Facebook

Mafarka! Il primo panino oltrepadano “certificato”. Salame Varzi Peperone Stafforella. Al Bar Trai2

AUTORIPARAZIONI AUTOSOCCORSO “GIARDINA” VOGHERA

ASM: La NOSTRA Farmacia è la TUA Farmacia

Molini di Voghera

NO ALLA VIVISEZIONE

Avis Donare il sangue è segno di civiltà

Spazio offerto dalla ditta Immac di Codevilla

Fotografia Spazio53 Voghera

Altre Notizie in breve… via Twitter


CONTATTI

playlist messe di pasqua a voghera durante il coronavirus

VogheraNews.it partner di RetewebItalia

GUARDA I NOSTRI VIDEO

farmacie voghera

ANNUNCI: Autoriparazioni Giardina

Amici

Facebook

Aprile: 2020
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

STRADELLA. Sabato 19 tornano gli Ambulanti di Forte dei Marmi

ELEZIONI: SIMONA VIRGILIO PER GARLASCHELLI SINDACO