VogheraNewsPavia

VOGHERA 09/03/2020: Nuovo Cda di Asm. Le considerazioni del neo consigliere Paolo Affroni (UDC)

Marzo 09
12:04 2020

VOGHERA – Il 4 marzo scorso l’assemblea dei soci di Asm, dopo la revoca del mandato all’amministratore unico Daniele Bruno, dimessosi il venerdì precedente in polemica con il sindaco Carlo Barbieri, ha nominato il nuovo CdA. Presidente è stato nominato Pier Luigi Bianchi (ex presidente di Reti di Voghera Energia e sindaco di Robecco Pavese). Consiglieri sono stati nominati Paolo Affronti, Patrizia Rosolin (di Asmt di Tortona), Grazia Lanfranchi e Delio Todeschini.

Sul caso, che creati polemiche per la scelta di Todeschini, interviene l’on Paolo Affronti, al vertice dell’Udc di Voghera.

“L’Assemblea ha approvato la decisione dell’azionista di maggioranza (il Sindaco di Voghera) e ha riconosciuto ai piccoli comuni (Casei Gerola con Todeschini) la rappresentanza in CDA – dichiara Affronti -. Non era stato così quando venne nominato l’amministratore unico: l’UDC dissentì e i suoi assessori (Geremondia e Battistella) disertarono la Giunta. Oggi invece con il consenso di tutti (compresi, segretario di FI, assessore Carbone e vice sindaco Salerno, allora grande sostenitore in Consiglio Comunale della soluzione amministratore unico ) il consiglio è finalmente costituito.

Affronti riconosce al Sindaco Barbieri, “di aver preso una decisione difficile determinata dalle dimissioni di Bruno. Dimissioni, a suo dire, per favorire la costituzione del CDA, peccato che ha riflettuto troppo tempo da luglio ad oggi.”

Affronti commenta anche la gestione dell’amministratore unico

“I risultati della sua gestione apparentemente positivi, ci riserviamo di valutarli in sede di approvazione del bilancio.”

“Fondamentale certo l’impegno del personale tutto di ASM che ha dimostrato professionalità – aggiunge Affronti -. Il dr Bruno però non è riuscito ad attenuare il clima di conflittualità con la partecipata ASM vendita e servizi. In questo senso un clima diverso e costruttivo va ricercato.”

Poi le dichiarazione di intenti.

“Personalmente devo dire che ho accettato la vice presidenza perché ho ricoperto tale incarico in passato. Metterò a frutto la mia esperienza per far sì che l’Azienda possa offrire sempre migliori servizi e funzionalità ai cittadini del nostro Oltrepo. Con il presidente Bianchi e gli altri del CDA spero di ben operare, così come è stato con il consiglio precedente (presidente Sergio Bariani) prima dell’arrivo a Voghera della gestione commissariale.”

Infine le polemiche. “Gli amministratori della Valle Staffora, alcuni dei quali oggi dissentono (motivi politici?) non dimentichino che la soluzione CDA è stata presa dopo le dimissioni del Dr. Bruno da AD (un tecnico come ha amato definirsi, che però non dimentichiamolo era candidato di un partito nell’ultima competizione amministrativa). Per la Valle Staffora una occasione perduta per essere presente in consiglio di ASM. Pazienza i piccoli comuni saranno rappresentati in CDA dal prof Todeschini, designato da un comune del basso Oltrepo: Casei Gerola (a guida centro destra)”, conclude, Paolo Affronti.

Commenti

Commenti via Facebook

Mafarka! Il primo panino oltrepadano “certificato”. Salame Varzi Peperone Stafforella. Al Bar Trai2

AUTORIPARAZIONI AUTOSOCCORSO “GIARDINA” VOGHERA

ASM: La NOSTRA Farmacia è la TUA Farmacia

Molini di Voghera

NO ALLA VIVISEZIONE

Avis Donare il sangue è segno di civiltà

Spazio offerto dalla ditta Immac di Codevilla

Fotografia Spazio53 Voghera

Altre Notizie in breve… via Twitter


CONTATTI

playlist messe di pasqua a voghera durante il coronavirus

VogheraNews.it partner di RetewebItalia

GUARDA I NOSTRI VIDEO

farmacie voghera

Feste&Patroni e Vogheranews partner

ANNUNCI: Autoriparazioni Giardina

Amici

Facebook

STRADELLA. Sabato 19 tornano gli Ambulanti di Forte dei Marmi

ELEZIONI: SIMONA VIRGILIO PER GARLASCHELLI SINDACO