VogheraNewsPavia

VOGHERA 08/04/2019: Dopo 5 anni al via nuovi restauri in Duomo. Sono una donazione della famiglia Bariani e della loro società. “Il nostro ringraziamento alla Parrocchia”

Aprile 08
15:12 2019

restauro-duomo-voghera-altare-madonna-soccorso briani gheronVOGHERA – Erano molti anni, più di cinque, che i lavori di restauro del Duomo di Voghera erano fermi. Fermi per carenza assoluta di fondi da parte dell’omonima Parrocchia, che, nel corso degli ultimi 20 anni, si è adoperata, anche indebitandosi, affinchè la struttura non solo rimanesse in piedi ma tornasse, con il recupero degli affreschi, agli antichi splendori.

Ora però i restauri potranno continuare grazie al mecenatismo di una importante famiglia oltrepadana vogherese, che ha deciso di fare il bel dono alla loro parrocchia.

Non è un caso quindi, che questa mattina la presentazione dei lavori abbia avuto luogo a metà circa della navata destra della Collegiata di San Lorenzo, dove sorge la Cappella e relativo altare, della Madonna del Soccorso, oggetto dell’operazione di restauro.

Alla presentazione, insieme al parroco del Duomo Don Gianni Captini, i membri della famiglia Bariani, da Sergio, ingegnere, ex presidente dell’ASM; al fratello Massimo, alla sorella Graziella, al marito Eros, nonchè l’ingegner Giorgio Rossi.

I restauri, saranno fatti a nome della società di cui i fratelli Bariani fanno parte e sono i fondatori: la Gheros Srl, di fatto il terzo gruppo italiano per la realizzazione e la gestione di strutture come, residenze sanitarie assistenziali per persone anziane non autosufficienti, nuclei Alzheimer, centri di riabilitazione geriatrica, hospice, alloggi protetti, centri diurni integrati e servizi domiciliari RS aperte.

restauro-duomo-voghera-altare-madonna-soccorso-bariani gheron“Come molti sanno, la nostra famiglia è nata in Valle Staffora ed ha scelto Voghera come luogo di residenza. Siamo dunque una famiglia dell’Oltrepo Pavese, che ha sempre operato e amato il proprio territorio… compresa la parrocchia del Duomo, dove siamo cresciuti grazie all’opera di don Boveri prima, di monsignor Colombi poi, e ora del nostro don Gianni”, ha spiegato Sergio Bariani, la cui società ha sede sociale a Milano ma che ha mantenuto la sede amministrativa in città, dove il Gruppo ha acquistato il palazzo Ariston di via Cagnoni angolo via Papa Giovanni XXIII°.

“Per noi – ha aggiunto Sergio Bariani – oggi è un giorno importante, perché rappresenta un passo della nostra storia personale, ma anche un segno di gratitudine per quel Duomo che ci hanno accompagnato nella nostra formazione. Così come rappresenta anche un segno di affetto nei confronti della città… nella speranza che qualche altro imprenditore della zona trovi in esso lo stimolo per consentire il completamento dei lavori.”

Il restauro dell’altare sarà un’operazione complessa, che sarà affidata ancora unna volta alla Red di Gianvittorio Pontiroli, già partner del Duomo per i restauri già avvenuti.

“La cappella del Soccorso richiederà una decorazione ex novo, fatta sulle basi del resto delle parietali del Duomo – ha spiegato il restauratore -. Verrà poi fatto un restauro più mirato su quelli che sono i dipinti del Borroni, e sulle due cariatidi in finto bassorilievo collocate ai fianchi.”

Le lavorazione dovranno essere concordate a giorni con la Sovraintendenza.

Mentre sui tempi non ci sono previsioni certe. “E’ sempre molto difficile stabilire i tempi per un restauratore – ha precisato Pontiroli -. Ci vorranno quasi sicuramente 2 mesi, però bisogna mettere in conto eventuali imprevisti… soprattutto rispetto ai dipinti del Borroni, che sono molto delicati e richiedono un intervento molto più accurato.”

restauro-duomo-voghera-altare-madonna-soccorso-bariani-gheronDal punto vista economico invece non sono state date cifre precise, l’intervento è però stato definito ”un intervento significativo” . “Ma è uno sforzo economico – ha spiegato la famiglia Bariani – che facciamo volentieri.”

“Non speravamo di poter riprendere i lavori nel nostro Duomo – ha commentato don Captini -. Lavori arrivati fino al 2014 grazie ad una grande collaborazione con la fondazione Cariplo e con il senatore Giovanni Azzaretti. Purtroppo i debiti fatti erano tanti, e i lavori si sono dovuti fermare. Adesso grazie all’intervento della Gheron abbiamo la possibilità di riprenderli”.

“Non sono molte le cose da fare per completare la chiesa, viste relativamente alla quantità di quanto è già stato fatto – ha aggiunto Captini -, però è una cosa significativa quella che si sta facendo oggi: partendo dalla Cappella della Madonna del Soccorso… un punto di grande devozione del Duomo… e dall’affresco della Madonna, che proviene dalla precedente Pieve. Non posso quindi che essere molto contento di questa ripresa dei lavori”.

Sulla donazione dei restauri interviene anche l’assessore alla Cultura del comune Marina Azzaretti.

“A nome di tutta la città mi complimento con Sergio Bariani e con il gruppo Gheron – commenta Azzaretti -: azienda che ha infatti deciso di sponsorizzare, finanziandolo, il recupero di un’importante parete affrescata del nostro Duomo, portando avanti l’importante intervento di restauro globale avviato e realizzato, per gran parte, anni or sono, grazie ad un consistente contributo elargito dalla Fondazione Cariplo su interessamento di mio padre, Giovanni.”

Commenti

Commenti via Facebook

Mafarka! Il primo panino oltrepadano “certificato”. Salame Varzi Peperone Stafforella. Al Bar Trai2

AUTORIPARAZIONI AUTOSOCCORSO “GIARDINA” VOGHERA

ASM: La NOSTRA Farmacia è la TUA Farmacia

NO ALLA VIVISEZIONE

Molini di Voghera

ALLE 10.30 LA DIRETTA DAL DUOMO DI VOGHERA DELLA MESSA DI DON DANIELE LOTTARI

Avis Donare il sangue è segno di civiltà

Spazio offerto dalla ditta Immac di Codevilla

CONTATTI

Altre Notizie in breve… via Twitter


playlist messe di pasqua a voghera durante il coronavirus

VogheraNews.it partner di RetewebItalia

Fotografia Spazio53 Voghera

GUARDA I NOSTRI VIDEO

farmacie voghera

ANNUNCI: Autoriparazioni Giardina

Amici

Facebook

Aprile: 2019
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

SALICE. Domenica 5 settembre tornano gli Ambulanti di Forte dei Marmi

NO AI RIFIUTI IN STRADA. USA I CASSONETTI . USA LA TESSERA ASM