VogheraNewsPavia

PAVIA CASTEGGIO 09/04/2018: Sparo a ladro. L’europarlamentare della Lega Ciocca ha fatto visita in ospedale all’albanese ferito. “Non doveva violare una casa privata. Chieda scusa”

Aprile 09
19:14 2018

PAVIA CASTEGGIO – Clamorosa azione dimostrativa del deputato europeo Angelo Ciocca oggi nell’ambito della vicenda del ferimento di un ladro da parte di un cittadino di Casteggio.

Il deputato della Lega, questa mattina, con un blitz, è entrato a San Matteo di Pavia, dove ha incontrato l’albanese di 25 anni che la sera del martedì 27 marzo è stato ferito all’addome dopo essere entrato nel cortile dell’abitazione di Antonio Bonfiglio, autotrasportatore residente nella cittadina oltrepadana.

Ciocca ha organizzato la sua spedizione nell’ultimo giorno utile per poter rintracciare facilmente l’uomo, il giorno delle dimissioni dall’ospedale, predisponendo anche una diretta facebook.

Il suo è stato un blitz in piena regola, con un’azione improvvisa all’insaputa di tutto il personale del nosocomio, che ha infatti scoperto l’accaduto solo quando ha visto un uomo, il deputato Ciocca, che salutava l’albanese con cui aveva parlato.

Angelo Cicca per mettere a segno la sua impresa ha dovuto anche dribblare i parenti del 25enne, per evitare che lo avvertissero della sua presenza.

L’Eurodeputato ha anche portato con sé un grosso cartello, sul quale c’era scritta la cifra del costo delle cure somministrate dalla Sanità italiana all’uomo accusato di rapina ai danni del 56enne casteggiano.

Atteso il momento giusto, Ciocca è entrato nella stanza del reparto di Chirurgia, al 6° piano del Policlinico di Pavia, stringendogli la mano e presentandosi all’albanese come eurodeputato.

Subito l’esponente leghista ha mostrato il cartello, spiegando che lo Stato italiano per la conseguenza del suo gesto aveva speso 6.500 euro. Soldi che l’albanese avrebbe dovuto restituire chiedendo anche scusa alla vittima del suo gesto.

Angelo Ciocca ha poi raccontato la normale fatica di vivere onestamente dell’autotrasportatore casteggiano, ora anche preoccupato per ciò che aveva fatto.

L’ultimo messaggio – prima di dover andare via perchè scoperto dai medici – di Ciocca all’albanese, è stato di non stare in Italia se ha ancora intenzione di delinquere.

Ciocca ha anche protestato per le leggi italiane che consentono ad un soggetto come il 25enne albanese di uscire dall’ospedale da uomo libero dopo quello che aveva provocato da persona libera, senza passare dal carcere.

Commenti

Commenti via Facebook

ELEZIONI: SIMONA VIRGILIO PER GARLASCHELLI SINDACO

ELEZIONI: CLAUDIO ZUFFI INSIEME PER VOGHERA

ELEZIONI: Movimento civico vogherese fabio aquilini

Mafarka! Il primo panino oltrepadano “certificato”. Salame Varzi Peperone Stafforella. Al Bar Trai2

AUTORIPARAZIONI AUTOSOCCORSO “GIARDINA” VOGHERA

ASM: La NOSTRA Farmacia è la TUA Farmacia

Molini di Voghera

Fotografia Spazio53 Voghera

Avis Donare il sangue è segno di civiltà

Spazio offerto dalla ditta Immac di Codevilla

Altre Notizie in breve… via Twitter


playlist messe di pasqua a voghera durante il coronavirus

RIVEDI LA SECONDA INTERVISTA AL SINDACO DI VOGHERA

RIVEDI L’intervista al Sindaco di Varzi Giovanni Palli

RIVEDI L’INTERVISTA A TERESIO NARDI (SLOW FOOD)

RIVEDI L’intervista in diretta al sindaco di Voghera

RIVEDI L’intervista in diretta al sindaco di codevilla

ANNUNCI: Autoriparazioni Giardina

VogheraNews.it partner di RetewebItalia

CONTATTI

NO ALLA VIVISEZIONE

GUARDA I NOSTRI VIDEO

farmacie voghera

Feste&Patroni e Vogheranews partner

Amici

Facebook

STRADELLA. Sabato 19 tornano gli Ambulanti di Forte dei Marmi

Aprile: 2018
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30