VogheraNewsPavia

PAVIA 25/03/2018: Oggi la XXVI “Giornata FAI di Primavera”. Ecc cosa è possibile visitare in provincia. Aperture a Pavia – Mornico Losana – Silvano Pietra e Vigevano

Marzo 25
13:40 2018

PAVIA Sabato 24 e domenica 25 marzo 2018 si terrà la XXVI edizione delle “Giornate FAI di Primavera”, la più importante manifestazione nazionale promossa dal Fondo per l’Ambiente Italiano, da più di 30 anni è impegnata nella tutela e salvaguardia del patrimonio culturale italiano. Le prossime giornate FAI di Primavera vedranno protagonisti “monumenti” della provincia di Pavia, fra cui anche edifici di proprietà dell’Università di Pavia.

A seguire tutte le visite che si potranno fare nel fine settimana.

Pavia AULE STORICHE UNIVERISTÀ

Apertura a cura di Delegazione FAI di Pavia

Orario

Sabato: 10:00 – 17:00 (ultimo ingresso 17:00)

Domenica: 10:00 – 17:00 (ultimo ingresso 17:00)

Attenzione: in caso di grande affluenza gli ingressi potrebbero essere sospesi prima dell’orario di chiusura indicato

Note per la visita

L’accesso dei gruppi avverrà da Piazza Leonardo da Vinci, di fronte all’Aula Magna. In caso di forte affluenza, le code potrebbero esser chiuse in anticipo, per permettere l’ingresso dell’ultimo gruppo alle 17. Il banco FAI per la formazione dei gruppi di visita sarà in Piazza Leonardo da Vinci, di fronte all’Aula Magna.

IMPORTANTE per Sabato 24: Saloni del Rettorato e Aula Scarpa non saranno visitabili; l’Aula Volta sarà visitabile dal pomeriggio di sabato per un convegno.

Contributo suggerito a partire da: € 2,00

INFO SULLE SEDI

Con la riforma promossa da Maria Teresa d’Austria nel 1771 e proseguita dal figlio Giuseppe II, il nucleo antico dell’Università di Pavia è rinnovato dall’architetto Giuseppe Piermarini e ampliato con nuovi portici e con nuovi spazi per la didattica. Tra le aule va ricordata l’antica aula magna (ora Aula Foscolo). Concepita come un grande ambiente a ponte dei due cortili principali, fu decorata da Mescoli nel 1783 e ornata con i ritratti di Maria Teresa e di Giuseppe Secondo, realizzati nel 1779. Tra il 1785 e il 1787, Giuseppe Pollack costruì teatro di Fisica (Aula Volta), retto in forme palladiane al piano superiore del lato di levante del portico teologico. Sono ancora Pollack e Giuseppe Marchesi i protagonisti degli altri due grandi ambienti di studio realizzati entro la prima metà del XIX secolo. Al primo si ascrive il teatro anatomico, realizzato a nord del cortile medico; al secondo si deve l’attuale aula magna, immaginata come una basilica romana antica, con pronao alla greca.

Itinerario

Passeggiando a Pavia tra arte e scienza

Visite a cura di Apprendisti Ciceroni Istituto “Volta” Pavia; Istituto “Bordoni” Pavia

Iniziative speciali correlate

Mostra dei progetti redatti nei laboratori UPlab (prof.De Lotto), STEP (proff. Morandotti, Greco e Besana) e DAda lab (prof.Parrinello) del Dipartimento di Ingegneria ed Architettura dell’Università degli Studi di Pavia. Importante Collaborazione con il Museo di Archeologia e Museo per la Storia dell’Università, sabato 24: ingresso scontato e visite guidate gratuite (maggiori informazioni ed orari sul portale delle Giornate FAI).

Note generiche

Al termine del percorso di visita si potranno vedere diversi progetti redatti nei laboratori UPlab del prof. De Lotto, STEP dei proff. Morandotti, Greco e Besana, DAda lab del prof.Parrinello del DICar – Dipartimento di Ingegneria ed Architettura dell’Università degli Studi di Pavia. I progetti sono inerenti lo sviluppo urbanistico e di restauro e valorizzazione degli edifici dell’Università di Pavia. Il banco FAI per la formazione dei gruppi di visita sarà in Piazza Leonardo da Vinci, di fronte all’Aula Magna.

IMPORTANTE COLLABORAZIONE CON IL SISTEMA MUSEALE UNIVERSITARIO: SABATO 24 il Museo di Archeologia e il Museo per la Storia dell’Università, entrambi nel palazzo centrale dell’Università, saranno aperti dalle ore 15 alle ore 18.30, con ingresso ridotto a 4.00 euro (gratuito per chi ha meno di 18 anni, per gli studenti fino a 26 anni, gli over 65, guide turistiche, portatori di disabilità ed eventuale accompagnatore). Sono inoltre organizzate 3 visite guidate gratuite: ore 15.00 al Museo per la Storia, ore 16.15 al Museo di Archeologia, ore 17.15 ancora al Museo per la Storia.

IMPORTANTE PER SABATO 24: Saloni del Rettorato e Aula Scarpa non saranno visitabili; l’Aula Volta sarà visitabile dal pomeriggio di sabato per un convegno. Sabato 24 MUSEUM DAY presso il Museo della Tecnica Elettrica dell’Università di Pavia, via Ferrata, 6, organizzato da C.I.R.S.T.E. e Museo della Tecnica Elettrica. Programma: dalle 11.00 Benvenuti al Museum Day; 11:30 La fusione nucleare: una storia di successo della ricerca italiana; 13:30 Eta Beta II al Museo; 13:45 un archivio fotografico industriale; 14:00 Buon compleanno Museo!. Dalle 14:30 alle 17:30 apertura del Museo.

 

Pavia ALMO COLLEGIO BORROMEO

Orario

Sabato: 10:00 – 17:00 (ultimo ingresso 17:00)

Domenica: 10:00 – 17:00 (ultimo ingresso 17:00)
Note: L’ accesso alla Cappella sarà interrotto dalle 11.45 per permettere lo svolgimento della S.Messa domenicale. Al termine della funzione la cappella sarà riaperta.

Attenzione: in caso di grande affluenza gli ingressi potrebbero essere sospesi prima dell’orario di chiusura indicato

Note per la visita

In caso di forte affluenza, le code potrebbero esser chiuse in anticipo, per permettere l’ingresso dell’ultimo gruppo alle 17.

Contributo suggerito a partire da: € 2,00

INFO STRUTTURA

L’Almo Collegio Borromeo è il collegio di merito più antico d’Italia tuttora in attività. Venne fondato nel 1561 per iniziativa di Carlo Borromeo e con sostegno dello zio materno Angelo de’ Medici, il pontefice Pio IV. L’edificio può dirsi compiuto nel 1588, quando vi entrano ufficialmente i primi alunni. Il progetto è affidato da Carlo Borromeo al suo architetto di fiducia, Pellegrino Pellegrini detto il Tibaldi. A lui si deve l’impianto magniloquente dell’edificio, al tempo stesso monumentale e compatto nella mole e alleggerito e mosso dal linguaggio manierista nelle modanature delle superfici, nelle aperture finestrate e soprattutto nei due ordini di loggiati, che ne fanno un luogo aperto all’aria e alla luce tanto quanto definito precisamente nei prospetti murari. Di particolare interesse sono le Sale Bianca e degli Affreschi, il giardino del Richini e la Cappella.

Itinerario

Passeggiando a Pavia tra arte e scienza

Visite a cura di

Apprendisti Ciceroni Liceo “Cairoli” Pavia

Visite in lingua straniera

Inglese, francese, spagnolo, tedesco e cinese (su prenotazione)

 

 

 

Pavia ISTITUTO ANATOMIA UMANA NORMALE

Orario

Sabato: 10:00 – 17:00 (ultimo ingresso 17:00)

Domenica: 10:00 – 17:00 (ultimo ingresso 17:00)

Attenzione: in caso di grande affluenza gli ingressi potrebbero essere sospesi prima dell’orario di chiusura indicato

Note per la visita

In caso di forte affluenza, le code potrebbero esser chiuse in anticipo, per permettere l’ingresso dell’ultimo gruppo alle 17.

Contributo suggerito a partire da: € 2,00

Il complesso del Policlinico, realizzato nelle sue forme definitive nel 1925 dagli ingegneri del genio civile pavese Giuseppe Mariani e Leonardo Sala, risponde ai principi tardo ottocenteschi dell’edilizia sanitaria, fondati sulle riflessioni medico sanitarie dell’infermiera inglese Florence Nightingale. La cittadella scientifica viene completata dai padiglioni destinati alla propedeutica medica terminati intorno alla metà degli anni Trenta. Fra questi spicca l’Istituto di Anatomia Umana Normale. Sviluppato su via Forlanini, mantiene in facciata una precisa simmetria con aggetti laterali, uno dei quali costituisce l’ingresso. L’Istituto rappresenta uno degli esempi migliori della cultura universitaria scientifica dell’epoca. Biblioteca e Museo, con la raccolta dei testi di Antonio Scarpa e i reperti musealizzati, testimoniano l’evoluzione della disciplina nel corso del Novecento cui l’università di Pavia ha dato contributi fondamentali.

Itinerario

Passeggiando a Pavia tra arte e scienza

Note generiche

IMPORTANTE COLLABORAZIONE CON IL SISTEMA MUSEALE UNIVERSITARIO: SABATO 24 il Museo di Archeologia e il Museo per la Storia dell’Università, entrambi nel palazzo centrale dell’Università, saranno aperti dalle ore 15 alle ore 18.30, con ingresso ridotto a 4.00 euro (gratuito per chi ha meno di 18 anni, per gli studenti fino a 26 anni, gli over 65, guide turistiche, portatori di disabilità ed eventuale accompagnatore). Sono inoltre organizzate 3 visite guidate gratuite: ore 15.00 al Museo per la Storia, ore 16.15 al Museo di Archeologia, ore 17.15 ancora al Museo per la Storia. Sabato 24 MUSEUM DAY presso il Museo della Tecnica Elettrica dell’Università di Pavia, via Ferrata, 6, organizzato da C.I.R.S.T.E. e Museo della Tecnica Elettrica. Programma: dalle 11.00 Benvenuti al Museum Day; 11:30 La fusione nucleare: una storia di successo della ricerca italiana; 13:30 Eta Beta II al Museo; 13:45 un archivio fotografico industriale; 14:00 Buon compleanno Museo!. Dalle 14:30 alle 17:30 apertura del Museo.

 

 

Mornico Losana CASTELLO

Apertura a cura di

Gruppo FAI Giovani dell’Oltrepo’ Pavese

Orario

Sabato: 14:30 – 17:30

Domenica: 10:00 – 12:30 – 13:30 – 17:30

Attenzione: in caso di grande affluenza gli ingressi potrebbero essere sospesi prima dell’orario di chiusura indicato

Contributo suggerito a partire da: € 3,00

Esclusivamente per i visitatori della GFP 2018 saranno aperti gli appartamenti privati della Famiglia Colombani, attuale proprietaria,che potranno ammirare lo splendido scalone di marmo dei primi ‘900, gli ambienti dedicati al gioco del biliardo (con affreschi recanti i simboli del gioco) e della conversazione (salotto e biblioteca con ritratti di famiglia), tutti arredati con estremo buon gusto, pur non conservando arredi originali, trafugati anni fa. Piano terra quasi interamente affrescato. Piano superiore con biblioteca e ambienti dedicati al riposo degli ospiti e della famiglia. Splendidi terrazzi con vista sull’intera valle, che il castello domina a 360°.

Itinerario

Un castello e i suoi castellani, storia e bellezze di un’antica vedetta tra i vigneti

Visite a cura di

Apprendisti Ciceroni ITCG “Baratta” Voghera

Inziative speciali

In occasione delle Giornate FAI di Primavera, in accordo con la famiglia proprietaria ed il Comune, saranno valorizzati sia il patrimonio storico-artistico sia quello enogastronomico con allestimento di alcuni stand di prodotti locali (ciabelle, zafferano, birra e vini). Sarà presente anche un piccolo punto ristoro.

 

Silvano Pietra CASTELLO

Apertura a cura di

Delegazione FAI dell’Oltrepò Pavese

Orario

Sabato: 14:30 – 17:30

Domenica: 10:00 – 12:30 – 13:30 – 17:30

Attenzione: in caso di grande affluenza gli ingressi potrebbero essere sospesi prima dell’orario di chiusura indicato

Contributo suggerito a partire da: € 3,00

Il paese di Silvano viene citato nel XII secolo, quando passa sotto il dominio pavese: nel XIV secolo cade sotto il dominio dei Beccaria, cui si deve in particolare la costruzione del castello, successivamente passa brevemente ai Sanseverino ed ai Bottigella e infine viene infeudato nel 1528 ai Conti Pietra, che ne mantengono il feudo fino al 1797, quando i feudi vengono aboliti. Tra il dodicesimo ed il quindicesimo secolo furono costruiti il castello, di cui rimangono una delle tre torri e parte dell’edificio, ora adibito ad abitazione privata, alcuni palazzi nobili e la bella chiesa, contenente una pala di assoluto. Parte rimanente della struttura originaria del Castello ora adebito ad abitazione privata, all’interno saranno visibili pregevoli affreschi del Quattrocento e del Seicento.

Itinerario

Alla ricerca di tesori nascosti in Silvano Pietra e dintorni

 

 

Silvano Pietra CHIESA SANTA MARIA E SAN PIETRO

Apertura a cura di

Delegazione FAI dell’Oltrepò Pavese

Orario

Sabato: 14:30 – 17:30
Note: Durante la funzione non sarà possibile effettuare visite.

Domenica: 10:00 – 12:30 – 13:30 – 17:30
Note: Durante la funzione non sarà possibile effettuare visite.

Attenzione: in caso di grande affluenza gli ingressi potrebbero essere sospesi prima dell’orario di chiusura indicato

Contributo suggerito a partire da: € 3,00

Chiesa tardo gotica contenente una pala di assoluto valore ed una serie di interessanti affreschi. Tra questi è da segnalare una importante raffigurazione della Battaglia di Lepanto, che sarà possibile confrontare con una rappresentazione dello stesso evento contenuta nella bellissima Collegiata di Casei Gerola, il paese confinante.

Itinerario

Alla ricerca di tesori nascosti in Silvano Pietra e dintorni

 

 

Vigevano PALAZZO MERULA

Apertura a cura di

Delegazione FAI di Pavia – Sezione Lomellina

Orario

Sabato: 00:00 – 00:00 – 14:00 – 18:00 (ultimo ingresso 17:00)

Domenica: 10:00 – 18:00 (ultimo ingresso 17:00)

Attenzione: in caso di grande affluenza gli ingressi potrebbero essere sospesi prima dell’orario di chiusura indicato

Contributo suggerito a partire da: € 2,00

L’Archivio Storico di Palazzo Merula conserva i documenti del Comune di Vigevano dal 1227 al 1975, per un totale di circa tre km lineari di documentazione. Vi sono inoltre depositati fondi archivistici e librari pubblici e privati di particolare interesse. Il palazzo venne costruito nei primi decenni del Seicento come convento di monache: comprendeva due chiostri, una chiesa, un giardino con orto e abitazioni adiacenti. Nel 1805 il convento venne soppresso, incamerato dallo Stato e venduto a lotti. Fino alla metà del Novecento il palazzo funzionò come orfanotrofio e asilo, poi iniziò un lento degrado dell’immobile. Solo nel 1996 il Comune di Vigevano, divenuto proprietario dell’immobile, iniziò i lavori di ristrutturazione, terminati nel 2002. Oggi Palazzo Merula è stato riportato alle eleganti forme architettoniche del XVII secolo ed è sede dell’Archivio Storico Comunale, del Museo dell’Imprenditoria Vigevanese, della Società Storica Vigevanese, del Fondo Lucio Mastronardi.

Itinerario

Alla scoperta dei tesori nascosti di Palazzo Merula

Visite a cura di

Apprendisti Ciceroni Liceo “B. Cairoli” Vigevano; Rotary Club Vigevano Mortara; Archivio storico di Vigevano

Visite in lingua straniera

Inglese, Tedesco

Commenti

Commenti via Facebook

Mafarka! Salame Varzi Peperone Stafforella. Al Bar Trai2

ASM: La NOSTRA Farmacia è la TUA Farmacia

Spazio offerto dalla ditta Immac di Codevilla

ANNUNCI: Autoriparazioni Giardina

Altre Notizie in breve… via Twitter


Molini di Voghera

Fotografia Spazio53 Voghera

VogheraNews.it partner di RetewebItalia

Avis Donare il sangue è segno di civiltà

CONTATTI

NO ALLA VIVISEZIONE

GUARDA I NOSTRI VIDEO

farmacie voghera

Feste&Patroni e Vogheranews partner

Amici

Facebook

Marzo: 2018
L M M G V S D
« Feb   Apr »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Centro Comm Montebello

Arrivano gli Ambulanti di Forte dei Marmi