VogheraNewsPavia

VOGHERA 30/08/2016: Nubifragio nella notte. Mai così tanti disagi in città. Molti allagamenti e sottopassi chiusi. Ma anche tantissimi black out a causa delle centraline sotterranee invase dall’acqua

Agosto 30
11:40 2016

VOGHERA – Tre ore di pioggia e poi un bollettino di guerra come non si era mai visto. Il nubifragio che alle 4 della notte scorsa si è abbattuto su Voghera ha lasciato dietro di sé una città quasi completamente paralizzata con disagi di un’entità mai vista.

Terminata verso le ore 7, la pioggia ha provocato il solito lungo elenco di allagamenti, che hanno interrotto molte delle principali vie di comunicazione, ma questa volta con l’aggravante di una miriade di blackout diffusi a macchia di leopardo .

A provocarli, l’allagamento di parecchia stazioni elettriche, per la maggior parte realizzate sotto terra e quindi invase dall’acqua, che più di altre volte stanotte sembra non essere riuscita a defluire attraverso la rete fognaria.

Luci spente quindi per questo motivo in zona ospedale, dove sono andate sotto ben due centraline, quella di via Emilia fronte Avis (in via di sistemazione) e quella di via Barenghi (già sistemata).

La mancanza di corrente in queste zona ha provocato, oltre ai problemi nelle case private, la chiusura del Centro di prenotazione unico dell’ospedale e persino l’impossibilità per una panetteria di completare la sua solita produzione.

Il balckout come detto questa volta è stato più esteso del solito, la corrente è mancata diffusamente anche a Pombio (colpendo pure un grande supermercato). Niente luce poi in via Plana, in piazza Cesare Battisti, in alcune laterali di via Cignoli, così come in strada Bobbio, per citarne solo alcune.

Quanto alle strade, lo scenario è quello solito desolante, con i sottopassi inagibili, compresi quelli che più difficilmente si allagano, come quello su strada Oriolo, dove sono rimasti bloccati un furgone ed una Mercedes arrivata in velocità proprio mentre i pompieri stavano già operando.

Sommersi quindi (con grandi disagi per chi doveva uscire dalla città per recarsi al lavoro ma anche per gli operai Asm intenti nei lavori di ripristino dell’elettricità) il Lomellina, il Cignoli, il Carducci (con tanto di furgone intrappolato) e il Lamarmora.

Con loro a mollo anche la rotonda Nenni, che è tornata ad essere il “Lago Nenni, per di più di una profondità particolarmente elevata, per chi lo ha visto alle prime luci dell’alba.

Innumerevoli poi le cantine, i garage e i cortili di abitazioni e palazzi privati finiti sommersi.

Fra le poche note positive, la perfetta tenuta della tangenziale all’uscita Montebello Iper. Le vasche fatte negli anni scorsi nella parte interna delle rampe in uscita ed entrata sulla corsia in direzione Tortona hanno infatti impedito che in solo litro d’acqua si riversasse sulla tangenziale.

I grandi problemi provocati dall’acqua di questa notte son stati affrontati con la solita abnegazione dai vigili del fuoco intervenuti con la squadre di Voghera e quella dei volontari di Varzi. A loro fianco la Protezione Civile, guidata da Marco Feltri, e dalla polizia locale che ha gestito il traffico andato in tilt.


Commenti

Commenti via Facebook

AUTORIPARAZIONI AUTOSOCCORSO “GIARDINA” VOGHERA

NO ALLA VIVISEZIONE

Fotografia Spazio53 Voghera

Spazio offerto dalla ditta Immac di Codevilla

CONTATTI

Altre Notizie in breve… via Twitter


Molini di Voghera

farmacie voghera

playlist messe di pasqua a voghera durante il coronavirus

VogheraNews.it partner di RetewebItalia

GUARDA I NOSTRI VIDEO

Amici

Facebook

Agosto 2016
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

SALICE. Domenica 11 settembre gli Ambulanti di Forte dei Marmi

Avis Donare il sangue è segno di civiltà

ANNUNCI: Autoriparazioni Giardina