VogheraNewsPavia

VOGHERA 23/08/2016: Province e Area Vasta. Poma ha presentato la sua lista targata Pd

Agosto 23
16:46 2016

VOGHERA – Questa mattina alla sala del Millenario di Voghera, Vittorio Poma, attuale presidente del consiglio provinciale e candidato presidente alle elezioni dell’Area Vasta (in programma per il 28 agosto), l’organismo di governo che prenderà il posto della Provincia, ha presentato la lista alla quale appartiene: quella sostenuta del Pd e che vede correre 12 candidati (Federica Migliavacca, Milena D’Imperio; Paola Franzo; Mariarosa Chiesa; Piergiorgio Maggi; Palo Gramigna; Fabio Zucca; Emiliano Scolè; Marcello Infurna; Silvio Cordellini; Emanuele Corsico Piccolini; Roberto Calabrò).

Poma in apertura di conferenza ha voluto spiegare i motivi della scelta di Voghera per la prima presentazione. “La facciamo a Voghera perchè è una città commissariata e che quindi non potrà partecipare al voto (voto che si compirà con la scelta fatta da parte dei sindaci e dei consiglieri dei Comuni della provincia di Pavia ndr)”.

La scelta di Voghera è stata definita da Poma “simbolica”. “Un gesto di attenzione” verso una comunità “alle cui attese noi vogliamo dare voce” ha detto ancora Vittorio Poma, che (lui appartenente al centro destra) ha sempre detto di voler rivestire una “figura da garanzia”, un ruolo che “vada oltre le appartenenze politiche”.

Il candidato presidente ha poi illustrato i principali punti del programma del nuovo organismo Made in Poma/Pd.

Primo punto, la viabilità e soprattutto i ponti. In primis la Becca, “per il quale serve una nuova struttura”, ha detto Poma, aggiungendo subito un attacco a Stato e Regione: “Devono decidere se ci sono le risorse per farlo e se non ci sono devono dirlo”.

Il ponte della Becca ma anche quello della Gerola: “Sul quale occorre intervenire in modo organico”, ha spiegato Poma.

Altri punti del programma sono il trasporto pubblico locale: “Sul quale non devono essere fatti tagli”; l’Edilizia scolastica; e l’Ambiente (“Con gli impianti realizzati sul suo territorio la nostra provincia ha già pagato un costo alto”, ha commentato Poma, esprimendo poi un no secco a nuovi insediamenti, compreso quello di Retorbido per il recupero degli pneumatici usati attraverso la Pirolisi.

Ricordando l’antico motto ‘non si fanno le nozze con i fichi secchi’, Poma ha anche affrontato il tema delle risorse, battendo forte sulla concessione da parte della Regione della possibilità di spendere, da parte delle Province e della futura Area Vasta, i soldi che già hanno in tasca.

“Con la vendita di Palazzo Malaspina e delle caserme di Voghera e Vigevano, potremo incassare circa 9-10 milioni di euro. Denaro che non chiediamo alla Regione ma che chiediamo solo di poter spendere”, ha precisato il presidente.

In conclusione l’appello ai 2030 sindaci e consiglieri comunali della provincia di Pavia, cui Poma ha chiesto il voto andando ”oltre le divisioni”, andando “al di là delle appartenenze politiche”, invitando tutti “a stare uniti”.

 

Commenti

Commenti via Facebook

AUTORIPARAZIONI AUTOSOCCORSO “GIARDINA” VOGHERA

NO ALLA VIVISEZIONE

Fotografia Spazio53 Voghera

Spazio offerto dalla ditta Immac di Codevilla

CONTATTI

Altre Notizie in breve… via Twitter


Molini di Voghera

farmacie voghera

playlist messe di pasqua a voghera durante il coronavirus

VogheraNews.it partner di RetewebItalia

GUARDA I NOSTRI VIDEO

Amici

Facebook

Agosto 2016
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

SALICE. Domenica 11 settembre gli Ambulanti di Forte dei Marmi

Avis Donare il sangue è segno di civiltà

ANNUNCI: Autoriparazioni Giardina