VogheraNewsPavia

CASTEGGIO 05/02/2016: Occhio ai “Pop-up”. 20enne fregato in Internet da una finestra che compare all’improvviso e lo indirizza su un sito di vendite truffa

Febbraio 05
12:59 2016

CASTEGGIO Un 20enne di Casteggio è finito vittima di un Pop-up malandrino (come spiega wikipedia, “in informatica, i pop-up sono degli elementi dell’interfaccia grafica, quali finestre o riquadri, che compaiono automaticamente durante l’uso di un’applicazione ed in determinate situazioni, per attirare l’attenzione dell’utente”.

LA STORIA

In data 30/09/2015, il ragazzo mentre navigava in internet, apre il sito di una nota marca di abbigliamento e inizia a visionare alcuni capi di abbigliamento. Ad un tratto dal medesimo sito si apre automaticamente una nuova pagina sotto forma di “bacheca outlet”,  dalla quale il ragazzo procede all’acquisto di un giaccone da donna di colore nero al prezzo di circa € 200,00.

L’acquisto viene effettuato utilizzando una carta di credito ricaricabile. Nei giorni successivi l’amara sorpresa di non veder arrivare l’articolo e la corsa dalla polizia per formalizzare la denuncia/querela.

A seguito di indagini la polizia di Voghera ha appurato che l’acquisto era stato effettuato su un sito diverso rispetto a quello della nota casa di abbigliamento e che la pagina che si era aperta sotto forma di “bacheca outlet” era una pagina phishing.

Dopo circa due mesi la conferma: una comunicazione alla vittima da parte dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli che spiegano che quanto acquistato era stato sottoposto a sequestro amministrativo in quanto era merce contraffatta.

Ora sono in corso accertamenti per verificare l’esatta provenienza della merce.

Spiega la polizia. “Il fatto mette in luce alcuni rischi che si incorre nell’utilizzare il Web. Quando si procede agli acquisti on line occorre porre molta attenzione, verificando che le finestre che appaiono all’improvviso sino riferite sempre al sito inizialmente selezionato. Spesso, infatti, si interpongono soggetti che, attraverso successive schermate, reindirizzano ad altri siti, peraltro spesso situati all’estero; in questi casi, l’acquisto viene effettuato senza alcuna garanzia dell’azienda che si voleva contattare, rischiando di non ottenere il prodotto o comunque della merce diversa da quella desiderata”.

 

Commenti

Commenti via Facebook

AUTORIPARAZIONI AUTOSOCCORSO “GIARDINA” VOGHERA

NO ALLA VIVISEZIONE

Fotografia Spazio53 Voghera

Spazio offerto dalla ditta Immac di Codevilla

CONTATTI

Altre Notizie in breve… via Twitter


Molini di Voghera

farmacie voghera

playlist messe di pasqua a voghera durante il coronavirus

VogheraNews.it partner di RetewebItalia

GUARDA I NOSTRI VIDEO

Amici

Facebook

Febbraio 2016
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
29  

SALICE. Domenica 11 settembre gli Ambulanti di Forte dei Marmi

Avis Donare il sangue è segno di civiltà

ANNUNCI: Autoriparazioni Giardina