VogheraNewsPavia

PAVIA 15/12/2015: “Huston abbiamo un problema”. Ancora oggetti sulla linea ferroviaria Milano-Pavia-Stradella. Troppi i rischi per l’incolumità dei viaggiatori. Servono interventi immediati

Dicembre 15
11:00 2015

PAVIA Parafrasando quanto venne detto in un frangente alquanto diverso e lontano (si era nello spazio) ma sempre rischioso per l’incolumità delle persone (e delle cose), mutatis mutandis quindi, si potrebbe dire “Huston abbiamo un problema”.

Il problema è che sulla linea ferroviarie fra Pavia e Milano si stanno susseguendo gravissimi atti di vandalismo, se non di sabotaggio, se non addirittura, vista la portata, dei tentativi di fare premeditatamente del male a qualcuno.

Stiamo parlando dell’abbandono sui binari di oggetti capaci non solo di danneggiare i locomotori ma anche di far deragliare i convogli.

Era successo l’11 dicembre scorso; è successo questa mattina. Bersaglio sempre il solito treno, il 10567 (Mi Greco 06:33 – Stradella 07:55). Venerdì 11 dicembre il treno, in corsa verso Pavia, si dovette fermare a causa dell’investimento di una bicicletta e di altro materiale ferroso posto sui binari da ignoti nei pressi di Locate Triulzi.

Questa mattina il 10567 si è dovuto fermare perchè (come ha reso noto Tenord):  è rimasto danneggiato a causa di una bicicletta e di blocchi di cemento posti da ignoti lungo la linea tra Pieve Emanuele e Locate Triulzi.

L’inconveniente, come l’altra volta, ha provocato “ritardi fino a 60 minuti, cancellazioni e variazioni”, che a loro volta hanno generato disagi, sconcerto e rabbia fra i viaggiatori (come ci ha comunicato via twitter il nostro follower “Ale”, che ci ha mandato anche la foto dei viaggiatori in attesa di fronte ai tabelloni che annunciano i ritardi).

E’ chiaro – riguardo l’accaduto – che se da un lato non si tratta di disservizi organizzativi o gestionali (una buona notizia insomma), dall’altro ci troviamo di fronte ad un frangente ancora più spiacevole e assai più pericoloso, e che per questo va preso ancora più di petto e risolto in tempi ancora più brevi, se il caso ricorrendo a mezzi non tradizionali (leggi uso mirato e massiccio delle forze dell’ordine).

Se sulla pazienza dei pendolari si può anche “giocare” (al fine di cercare di far quadrare il cerchio), sulla loro incolumità non si può minimamente sgarrare.

Commenti

Commenti via Facebook

Mafarka! Il primo panino oltrepadano “certificato”. Salame Varzi Peperone Stafforella. Al Bar Trai2

AUTORIPARAZIONI AUTOSOCCORSO “GIARDINA” VOGHERA

ASM: La NOSTRA Farmacia è la TUA Farmacia

Molini di Voghera

NO ALLA VIVISEZIONE

Avis Donare il sangue è segno di civiltà

Spazio offerto dalla ditta Immac di Codevilla

Fotografia Spazio53 Voghera

Altre Notizie in breve… via Twitter


CONTATTI

playlist messe di pasqua a voghera durante il coronavirus

VogheraNews.it partner di RetewebItalia

GUARDA I NOSTRI VIDEO

farmacie voghera

ANNUNCI: Autoriparazioni Giardina

Amici

Facebook

Dicembre: 2015
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

STRADELLA. Sabato 19 tornano gli Ambulanti di Forte dei Marmi

ELEZIONI: SIMONA VIRGILIO PER GARLASCHELLI SINDACO