VogheraNewsPavia

VOGHERA 08/07/2015: Patto d’acciaio Assessorato-Operatori economici e fra Operatori:per organizzare eventi in autonoma economica. Azzaretti: “Serve più sinergia fra commercianti e artigiani. Noi saremo solo d’appoggio”. Poi l’appello shock dell’assessore: “I proprietari abbassino gli affitti dei negozi”

Luglio 08
19:00 2015

VOGHERA – Finiti i soldi causa è finita in città l’era delle manifestazioni organizzate e sovvenzionate dal Comune. Non è però finita l’era degli eventi serali (uno su tutti i “Giovedì di Sera” ora “Voghera Sotto le Stelle”) che periodicamente si svolgono e portano vita nel centro cittadino.

Per continuare a far andare d’accordo queste due “realtà”, per certi versi in contrasto fra loro, Amministrazione comunale e operatori economici hanno stretto un “patto d’acciaio“.

Un patto suggellato in un incontro che ha visto uniti: sia l’assessorato al Commercio (guidato, così come la Cultura e i Lavori Pubblici, da MarinaAzzaretti) e i diversi sodalizi economici cittadini (dall’Acol, all’Ascom, agli Artigiani a Confesercenti), sia – come mai era stato prima – questi ultimi fra di loro.

Obiettivo ultimo, e primo, arrivare già nel 2016 ad una quasi totale autogestione degli eventi serali da parte degli operatori economici: eventi organizzati in sinergia fra loro, sui quali poi s’inserirà il Comune con funzioni di coordinamento, consulenza e supporto nella comunicazione.

“Attraverso un primo ciclo di incontri abbiamo vagliato quali possano essere le opzioni operative per rivitalizzare insieme sia il tessuto urbano che le attività economiche che lo abitano – ha spiegato Azzaretti -. Si tratterà di un lavoro lungo che per dare frutti richiederà tempo e la collaborazione di tutti. Proposte e iniziative sul tavolo ce ne sono. Ora andranno implementate, organizzate e poi realizzate anche con la ricerca di sponsor privati”.

Un lavoro che risulterà certamente facilitato dall’attività di autogestione che in parte è stata avviata nei primi mesi del 2015 da alcuni gruppi di operatori economici iriensi e che già si è potuta apprezzare nelle ultime edizioni dei Giovedì di Sera ma anche in altre occasioni (come alcuni eventi nel corso della Fiera dell’Ascensione).

Attività organizzativa che ora dovrà essere necessariamente estesa ad una platea ancora più vasta di commercianti e artigiani.

“Noi insieme agli Artigiani apprezziamo lo sforzo e lo slancio dato dal Comune, e dall’assessore Azzaretti nel recente passato, alle nostre iniziative (come la sfilata al Castello), che cercheremo di ripetere con ancora maggiore successo – ha dichiarato Giancarlo Maconi presidente dell’Associazione commercianti Oltrepo lombardo -. L’obiettivo di tutti è il consolidamento di queste sinergie tese al rilancio sia commerciale che sociale della città “.

Nell’ottica di rafforzare lo spirito collaborativo di tutti l’intervento del direttore dell’Associazione commercianti.

“La speranza – ha detto Paolo Rainelli riferendosi alla crisi economica – è che questa volontà della nascita di un maggiore gioco di squadra passi e arrivi alla base dei commercianti e degli artigiani… e che li unisca tutti nel tentativo di tenersi a galla a vicenda”.

Un messaggio di speranza in questo senso è arrivato da Paolo Zani, anch’egli dell’Ascom, il quale ha raccontato come vi sia già qualche negozio che, pur senza esserne direttamente coinvolto, ha partecipato ad alcune iniziative.

Questa costruenda sinergia globale fra operatori e patto d’acciaio con il Comune ha uno dei suoi primi riscontri nel Voghera sotto le Stelle iniziato il 2 di Agosto e che andrà in scena anche domani sera. Tanti sono infatti (come diremo in altro articolo) gli intrattenimenti allestiti dai commercianti organizzati senza l’intervento economico di “Papà Comune”.

L’APPELLO AI PROPRIETARI DEI NEGOZI

Un trend che, secondo il progetto dell’assessorato al Commercio, dovrà diventare presto routine.

A suggellare l’obiettivo di far rinasce la città prevalentemente attraverso gli sforzi economici dei “privati” arriva l’”appello provocazione” del neo assessore al Commercio ai proprietari di immobili in città.

“Così come si stanno mettendo in gioco i commercianti organizzando occasioni di rilancio della città e delle loro attività. Mi piacerebbe anche che i proprietari dei negozi sfitti si sentissero sensibilizzati a partecipare alla rinascita di Voghera, attraverso l’abbassamento degli affitti”, conclude Marina Azzaretti.

(Foto grande, da sx: Paolo Zani (Ascom), Fabio Tordi (Acol), (Marina Azzaretti), Paolo Rainelli (Ascom), Giancarlo Maconi (Acol) )

 

Commenti

Commenti via Facebook

Mafarka! Il primo panino oltrepadano “certificato”. Salame Varzi Peperone Stafforella. Al Bar Trai2

AUTORIPARAZIONI AUTOSOCCORSO “GIARDINA” VOGHERA

ASM: La NOSTRA Farmacia è la TUA Farmacia

NO ALLA VIVISEZIONE

Molini di Voghera

ALLE 10.30 LA DIRETTA DAL DUOMO DI VOGHERA DELLA MESSA DI DON DANIELE LOTTARI

Avis Donare il sangue è segno di civiltà

Spazio offerto dalla ditta Immac di Codevilla

CONTATTI

Altre Notizie in breve… via Twitter


playlist messe di pasqua a voghera durante il coronavirus

VogheraNews.it partner di RetewebItalia

Fotografia Spazio53 Voghera

GUARDA I NOSTRI VIDEO

farmacie voghera

ANNUNCI: Autoriparazioni Giardina

Amici

Facebook

Luglio: 2015
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

SALICE. Domenica 5 settembre tornano gli Ambulanti di Forte dei Marmi

NO AI RIFIUTI IN STRADA. USA I CASSONETTI . USA LA TESSERA ASM