VogheraNewsPavia

TORRAZZA COSTE 13/05/2015: Adotta un prodotto. Gli scolari ambasciatori delle tipicità agroalimentari della provincia

Maggio 13
10:10 2015

TORRAZZA COSTEE’ stato una grande festa il convegno “Coltiviamo il futuro”, organizzato a Riccagioia lo scorso sabato da Pavia per Expo su impulso di Graziella Zelaschi, preside di lungo corso, ora in pensione, ma sempre attiva.

L’evento, pensato per parlare del territorio pavese e dei suoi prodotti agroalimentari, è stato anche una vetrina per le scuole della provincia di Pavia: dalle Scuole dell’Infanzia alle Primarie, alle Secondarie di 1° e 2° grado, sono state circa un centinaio le classi che hanno prodotto materiali multimediali per raccontare il cibo della nostra provincia, nell’ambito del concorso “Adotta un prodotto”.

I più piccoli si sono fatti ambasciatori delle tipicità agroalimentari della provincia di Pavia.

In una sala “Gallini” (l’aula convegni di Riccagioia) gremita di genitori e bambini, di insegnanti e dirigenti scolastici e di curiosi, si sono susseguiti gli interventi istituzionali, sino alla premiazione delle tantissime scuole partecipanti al concorso. Lungo le mura della sala erano esposte le opere cartacee dei bambini, mentre quelle multimediali sono state proiettate durante la mattina. Una bella occasione per parlare di cibo e territorio, nel clima di Expo, e per sensibilizzare i più piccoli alla valorizzazione e alla preservazione delle tipicità agricole.

Ha aperto i lavori il presidente di Riccagioia, Roberto Mura, introdotto da Graziella Zelaschi che lo ha ringraziato per aver sostenuto e ospitato la manifestazione coordinando poi i lavori da vera mattatrice per tutta la giornata. Poi gli interventi dei tanti ospiti, tra i quali l’onorevole Angelo Zucchi, gli assessori provinciali Milena d’Imperio ed Emanuela Marchiafava, il sindaco di Torrazza Coste, Ermanno Pruzzi, e il presidente del Gal, Alberto Vercesi.

Graziella Arazzi, insegnante e filosofa di origine ligure, ha fatto una lunga e appassionata relazione sul rapporto con la terra e la vita. Teresio Nardi, fiduciario della condotta pavese di Slow Food e dirigente scolastico, anch’egli in pensione, ha sottolineato l’importanza della salvaguardia dei prodotti agricoli locali, a partire dalle giovani generazioni. Isa Maggi, presidente di Sportello Donna, l’associazione che ha promosso il concorso, ha spiegato l’iniziativa evidenziandone lo spirito partecipativo e costruttivo.

E’ poi venuto il momento delle numerose premiazioni, gestite dall’ideatrice dell’evento riccagioiese, Graziella Zelaschi. Tantissimi i bambini vocianti che hanno rallegrato la sala con il loro innocente entusiasmo, alternandosi agli insegnanti nel ritiro dei premi. Alla fine dei lavori per tutti un buffet curato dagli allievi della scuola alberghiera Enaip di Voghera

 

Commenti

Commenti via Facebook

ELEZIONI REGIONALI: SIMONA VIRGLIO

IL TUO SERVIZIO CIVILE ALLA CARITAS di VOGHERA

Spazio offerto dalla ditta Immac di Codevilla

NO ALLA VIVISEZIONE

CONTATTI

Fotografia Spazio53 Voghera

Altre Notizie in breve… via Twitter


AUTORIPARAZIONI AUTOSOCCORSO “GIARDINA” VOGHERA

farmacie voghera

GUARDA I NOSTRI VIDEO

Amici

Facebook

Molini di Voghera

playlist messe di pasqua a voghera durante il coronavirus

VogheraNews.it partner di RetewebItalia

SALICE. Domenica 11 settembre gli Ambulanti di Forte dei Marmi