VogheraNewsPavia

PAVIA 25/05/2015: Arriva la nona edizione. Ecco il Palio del Ticino e le novità 2015: arcieri, gare, sbandieratori e costumi del rinascimento tra le vie del centro città

Maggio 25
18:21 2015

PAVIA Il Palio del Ticino torna ad animare Pavia. Il 13 e 14 giugno appuntamento nelle vie del centro città per riscoprire la sua anima rinascimentale “dal Castello al Fiume” attraverso una serie di eventi pensati per coinvolgere cittadini, turisti, semplici curiosi ed appassionati di storia e costume, con il Fiume Azzurro come centro costante di tutto lo svolgersi delle iniziative.

Subito il programma in breve

 

SABATO 13

CENA SUL PONTE COPERTO

ore 20.30

Ponte Coperto Ticino.

IN collaborazione con Artintavola. Prenotazione obbligatoria: 331 405 70 79

DOMENICA 14

dalle ore 10.30

CAMPO D’ARMI E BANCARELLE

ore 10.30

In Borgo Ticino, Piazzale Ghinaglia.

CERIMONIA DI BENEDIZIONE

DEL PALIO

ore 16.30

Santa Messa alla Basilica di S.Michele Maggiore.

SFILATA DEL CORTEO STORICO

ore 18.00

Partenza dal Castello Visconteo giungendo in Borgo Ticino.

CORSA, TIRO CON L’ARCO

E REGATA SUI BARCÈ

Gara a squadre all’ombra del Ponte Coperto.

L’EDIZIONE 2015

Si parte sabato 13 giugno con l’araldo che annuncia per le vie e le piazze, accompagnato dai tamburi degli sbandieratori, l’avvio del Palio e il relativo programma; alla sera alle 20.30 la Cena sul Ponte Coperto, cornice unica per una serata animata da musica, artisti, danzatori e la magia del Palio e del tramonto sul fiume visto dagli archi che si specchiano sull’acqua (info e prenotazioni al numero 331.4057079).

Domenica 14 giugno si entra nel vivo con il Campo d’armi e le bancarelle in Borgo Ticino e Piazzale Ghinaglia fin dal mattino, alle 10.30 la Santa Messa e la benedizione del Palio presso la Basilica di San Michele Maggiore alla presenza delle autorità, dei vogatori, degli sbandieratori e dei figuranti e armigeri in costumi rinascimentali che daranno vita poi alla sfilata del pomeriggio alle 16.30 che partirà dal Castello per giungere fino in Borgo Ticino ad assistere al clou della manifestazione, ovvero l’avvio delle tre gare, corsa, tiro con l’arco e regata sui barcè ad un passo dal Ponte Coperto. Al vincitore andrà in premio il Cencio 2015: quest’anno l’artista pavese Ada Eva Verbena sarà portavoce del drappo del Palio del Ticino.

LA NOVITA’

Novità dell’edizione 2015 sarà proprio l’esecuzione delle gare previste per domenica 14: da quest’anno infatti ogni “cimento” sarà caratterizzato da un punteggio basato sul criterio della penalità. La definizione della partenza del barcè e del favore delle acque del Fiume Azzurro sarà stabilita sulla base del punteggio minimo: meno penalità-migliore posizione. Come sempre, sette gli equipaggi in gara: Associazione La Mangialoca, Club Vogatori Pavesi, Cus Pavia, Circolo Culturale La Barcela, Associazione Motonautica Pavia, Società Canottieri Ticino, Società Battellieri Colombo.

LA STAFFETTA

Sarà la gara che aprirà il confronto

e si svolgerà sulla riva destra

del  ume con partenza da

Piazzale Ghinaglia. Il tracciato

sarà racchiuso nello spazio tra il Ponte Vecchio ed il Borgo

Ticino. I portacolori delle squadre si muoveranno in direzione

del Borgo  no alla Chiesa di Santa Maria in Betlem e ritorno

al ponte coperto. Al primo podista arrivato e di conseguenza

alla squadra, verrà assegnato 1 punto di penalità, al secondo

2 e così  no all’ultimo podista che arriverà ed avrà 7 punti

di penalità.

TIRO CON L’ARCO

Gli arcieri saranno posizionati sulla riva destra del  ume e

tireranno le loro frecce verso la zona sottostante la statua

della “lavandaia” per un totale di 9 frecce ognuno. Al termine

si andrà a valutare i risultati e come per la prima gara

verranno assegnati i punteggi, al primo classi cato 1 punto

al secondo 2 e così  no all’ultimo che avrà invece 7 punti.

La somma dei punti totalizzati nelle due gare permetterà

di stilare una classi ca che determinerà la partenza ed il

favore della corrente dei barcé per la terza ed ultima gara.

Naturalmente partirà per prima la barca della Società con

minor penalità ricevute e quindi con il minor numero di punti

totalizzati.

GARA DEI BARCE’

I barcè saranno a due vogatori.

Le barche saranno poste

sulla riva destra del  ume,

a pochi metri dagli arcieri, e

partiranno una di seguito all’altra, in base al minor punteggio

ottenuto nelle 2 gare precedenti. Il percorso avrà

la lunghezza di circa 800 metri, le imbarcazioni dovranno

superare alla destra una prima boa posta a centro  ume

e proseguire in favore di corrente  no alla seconda

boa, a circa 400 metri. Superata anch’essa a destra le

imbarcazioni dovranno risalire la corrente e avviarsi verso

il traguardo posto in corrispondenza della statua della

“lavandaia”.

Commenti

Commenti via Facebook

Mafarka! Il primo panino oltrepadano “certificato”. Salame Varzi Peperone Stafforella. Al Bar Trai2

AUTORIPARAZIONI AUTOSOCCORSO “GIARDINA” VOGHERA

ASM: La NOSTRA Farmacia è la TUA Farmacia

Molini di Voghera

NO ALLA VIVISEZIONE

Avis Donare il sangue è segno di civiltà

Spazio offerto dalla ditta Immac di Codevilla

Fotografia Spazio53 Voghera

Altre Notizie in breve… via Twitter


CONTATTI

playlist messe di pasqua a voghera durante il coronavirus

VogheraNews.it partner di RetewebItalia

GUARDA I NOSTRI VIDEO

farmacie voghera

Feste&Patroni e Vogheranews partner

ANNUNCI: Autoriparazioni Giardina

Amici

Facebook

STRADELLA. Sabato 19 tornano gli Ambulanti di Forte dei Marmi

ELEZIONI: SIMONA VIRGILIO PER GARLASCHELLI SINDACO