VOGHERA 13/03/2019: Donati al reparto di Nefrologia apparecchi e attrezzature per 24mila euro. Oggi la cerimonia di ringraziamento

VOGHERA – Questo pomeriggio negli ambulatori del reparto di Nefrologia dell’ospedale di Voghera si è svolta la cerimonia di ringraziamento per una recente importante donazione fatta in favore del presidio medico da parte dell’AMROP, l’associazione per la cura delle malattie renali dell’Oltrepo pavese.

Alla presentazione del materiale donato, del valore complessivo di 24.000 €, erano presenti il direttore generale dell’Asst Michele Brait, la presidente dell’associazione Cristiana Barbieri (insieme ad alcuni membri del direttivo, da Aldo Balma a Albertino Tartara); il primario di Nefrologia e Dialisi Fabio Milanesi.

Con loro, le autorità politiche (dall’assessore regionale Ruggero Invernizzi, al sindaco di Voghera Carlo Barbieri, al presidente del consiglio comunale di Voghera Nicola Affronti, all’assessore Gianfranco Geremondia) e tutti i primari delle unità operative dell’ospedale civile Voghera. Presenti alla cerimonia anche gli esponenti della compagnia dei carabinieri di Voghera, il comandante, maggiore Giuseppe Pinto, e il luogotenente Giovanni Galletta.

Il direttore generale Michele Brait, ha ringraziato l’associazione per questa importante donazione, descrivendo poi tutte le strumentazioni e l’apparecchio ricevuti dell’ospedale. Cristiana Barbieri ha sottolineato l’importanza di stare sempre molto vicini a questo tipo di malati e alle loro famiglie. L’ex primario della Nefrologia ha poi evidenziato – attraverso la citazione di un famoso discorso del presidente Kennedy – il valore del donare, e l’importanza per ognuno di noi, di chiedersi che cosa si può fare per gli altri… prima ancora di chiedersi che cosa gli altri possano fare per noi.

Il sindaco di Voghera infine ha ringraziato l’associazione, confermando la vicinanza dell’Amministrazione comunale all’ospedale e alle sue necessità.

La lista della donazione al reparto di Nefrologia comprende, sia le attrezzature (n. 39 coperte termiche per i pazienti in dialisi in grado di abbattere il rischio di trasmissione di infezioni; – n. 2 carrozzine pieghevoli per i pazienti dializzati con difficoltà motorie; – n. 12 carrelli portaoggetti da affiancare ai letti dei dializzati; – n. 400 medicazioni all’argento per catetere venoso centrale; – n. 1 registratore Holter pressorio con bracciale); sia un ecografo portatile di ultima generazione, utilizzato per il monitoraggio degli accessi vascolari dei pazienti dializzati, per l’esecuzione di ecografie dell’apparato urinario ed a supporto di procedure chirurgiche nella saletta intervento, come il confezionamento di fistole artero-venose e la venipuntura per posizionamento di cateteri venosi centrali.

Commenti

Commenti via Facebook