VOGHERA 11/01/2019: Lo sfogo di un operatore economico. Nessuna speranza di rinascita in questa città

VOGHERA – Pubblichiamo lo sfogo di un operatore economico di Voghera (Border Line di via XX Settembre) che sperava in una rinascita commerciale qualitativa della città, ma all’improvviso è stato deluso trovandosi vicino al negozio, sul marciapiede, un grosso chiosco metallico di un negozio di gastronomia etnica.

Ecco la lettera.

In trent’anni di attività non ho mai percepito nessuna sensibilità particolare da parte delle amministrazioni comunali, ed in trent’anni ne ho viste passare tante.
Ho visto nascere e crescete indisturbata la grande distribuzione, ho visto piani traffico cambiare, ho visto morire di inedia la mia città, nell’indifferenza generale, o peggio.
Ostinato, contro ogni segnale di buon senso, ho deciso di investire ancora, di aprire uno spazio nuovo, una nuova galleria. Poi ho guardato meglio, ed ho visto vicino a me una designer di borse ed accessori, ho visto mercedes di clienti milanesi recarvisi a fare acquisti; poi ho guardato ancora meglio ed ho visto, pochi metri oltre la mia galleria un atelier sartoriale di rara finezza, per stoffe e fattura; poi una fotografa, molto richiesta.
Mi sono detto, guarda, forse una rinascita sta avvenendo, ed in fondo in fondo ho pensato di non essermi sbagliato nel mio persistere. Poi un bel mattino ho trovato questo (un dehor in metallo), lungo il marciapiede, unico passaggio che collega la via al centro città ed al parcheggio. Ed ho ho capito che non c’è nulla da fare. Buon panino a tutti.

 

Commenti

Commenti via Facebook