BAGNARIA 12/01/2019: Distrutta la stele dei caduti della Rsi. Recordari: “La solita vergogna antifascista”

BAGNARIANei giorni scorsi a Ponte Crenna, frazione del comune di Bagnaria, è stata vandalizzata la stele a ricordo dei caduti dei militanti fascisti della R.S.I..

L’Associazione Culturale Recordari condanna l’accaduto.

“Ecco cos’è l’antifascismo – attacca Recordari – la vomitevole mano che si muove, nella notte, per colpire la croce che ricorda i militi della Scuola Allievi Ufficiali ‘Lucca’ della Guardia Nazionale Repubblicana caduti a Ponte Crenna il 12 agosto 1944. Chi l’ha distrutta è la mente malata che vive, nel 2018, ancora nell’era dell’uccidere un fascista non è reato. La stessa che in questi giorni ha mosso L’Espresso in una riprovevole copertina contro i martiri di Acca Larentia. Fino a quanto – conclude l’associazione – Recordari avrà vita combatterà con il ricordo e lo studio storico la volontà dell’antifascismo di mettere a tacere la verità dei fatti. A breve provvederemo a sistemare la stele”.

Commenti

Commenti via Facebook