VOGHERA 14/09/2018: Nuova raccolta differenziata. Ghezzi: il modello scelto con i cassonetti a cupola è problematico

VOGHERA – Il consigliere comune, ex candidato sindaco, Pier Ezio Ghezzi, interviene sulla nuova raccolta #differenziata dei rifiuti che dal 1° di ottobre inizierà a Voghera.

“Voghera indossa, oggi, la maglia nera in Lombardia, per città della sua dimensione, con circa il 38% di differenziata. Da ottobre questa percentuale è destinata a migliorare per raggiungere il 65% entro il 2020.
Il modello scelto con i cassonetti a cupola e apertura con tessera personale è quello più problematico: alcune città lo hanno abbandonato (Alessandria e Bolzano). Ha costi di investimento elevati: 3,5M€ e alcuni problemi di gestione e manutenzione. Ma questa è la decisione del Comune, che conosce come noi, i punti forti e deboli del modello. ASM ha stabilito incontri con i cittadini e altri con le associazioni di categoria per la comunicazione delle modalità di raccolta. L’esperienza delle altre città suggerisce incontri di quartiere e un cambio scaglionato nel tempo, mentre da noi il servizio si estende da subito nell’ intera città. Già una volta, nel dicembre 2016, la partenza del porta a porta fu disastrosa. Ci aspettiamo che ASM abbia fatto tesoro degli errori compiuti. Un secondo errore non è ammissibile. In ogni caso il cambio va assecondato con serietà perché, se realizzato, consentirà di includere finalmente Voghera tra le città virtuose. Vogliamo crederci e siamo sicuri che i vogheresi, se saranno messi in condizione di farlo, sosterranno il cambiamento.”

 

Commenti

Commenti via Facebook