VARZI 13/09/2018: Dissesto Idrogeologico. Per la Regione il torrente Staffora è una priorità. Foroni: “Ora attendiamo i fondi”

VARZIIn arrivo una boccata d’ossigeno per l’Oltrepò pavese per il dissesto idrogeologico, problematica che in questa zona della provincia è particolarmente pressante. E’ quanto emerso, questa mattina a Varzi durante l’incontro per la ‘Presentazione del progetto di studio dei

sedimenti del torrente Staffora’. Incontro cui ha preso parte l’assessore al Territorio e Protezione civile di Regione Lombardia Pietro Foroni.
Nel corso dell’incontro è stato presentato, nella sede della Comunità Montana dell’Oltrepò, alla presenza, tra gli altri, del prefetto Attilio Visconti, del presidente della Provincia di Pavia Vittorio Poma, del sindaco di Varzi Gianfranco Alberti, il progetto di studio che sarà alla base della programmazione degli interventi per mettere in sicurezza il torrente e le zone limitrofe.
REGIONE VICINA CON FONDI, A BREVE TAVOLO DI CONFRONTO -

“Per la prima volta, grazie al contributo di 150.000 euro da Regione Lombardia – ha spiegato Foroni – si è potuta realizzare una progettazione che costituisce una visione completa di tutte le problematiche del torrente Staffora. Unitamente a questo, ricordo anche che abbiamo messo a bilancio, con una delibera approvata quest’estate, 4 milioni di euro su alcuni torrenti tra cui lo Staffora per gli interventi più urgenti. Non solo, chiederò comunque al presidente Attilio Fontana e all’assessore al Bilancio Davide Caparini, ulteriori risorse per contrastare il rischio idrogeologico in sede di stesura di Bilancio. Ora serve però il prima possibile un tavolo di confronto tra i rappresentanti del territorio per spendere quelle risorse assegnate da Regione per gli interventi che saranno ritenuti più urgenti”.

PROGETTO IN BANCA DATI NAZIONALE -

“L’intero progetto oggi presentato – ha puntualizzato l’assessore – è stato messo nella banca dati nazionale, perchè Regione Lombardia ha già concertato con il Governo, insieme alle altre Regioni, un contributo di 148 milioni di euro per elidere, nel corso degli anni, il rischio idrogeologico. Parte di questa somma sarà riservata alla progettazione sullo Staffora. Questo a dimostrazione di una grande attenzione di Regione Lombardia al rischio idrogeologico in questo territorio”.

NECESSARIO SBLOCCO RISORSE, STAFFORA TRA LE PRIORITA’ -

“La programmazione è importante – ha continuato Foroni -, ma, per poter realizzare tutti gli interventi necessari, manca l’ultimo step, ossia lo sblocco dei fondi previsti per Regione Lombardia dal Governo, di cui dovrebbe beneficiare anche il territorio su cui scorre lo Staffora, che, proprio per una questione di necessità, è tra le priorità. Mi auguro dunque che anche questa situazione venga sbloccata il prima possibile continuerò a essere pressante per arrivare il prima possibile alla definizione dell’accordo di programma in modo da far partire altrettanto in fretta tutti gli interventi”.

AUTONOMIA PORTERA’ A REGIONE COMPETENZE NECESSARIE -

“In questo senso – ha chiuso Fioroni -, anche la conclusione del percorso verso l’autonomia, che speriamo di poter chiudere a dicembre, ci aiuterebbe, pure in questa partita, a ottenere più velocemente quelle competenze e quelle risorse che ci servono”.

Commenti

Commenti via Facebook