PAVIA 08/06/2018: Nuovo ponte della Becca. Dalla Regione 800.000 euro per il documento di fattibilità

PAVIALunedì la Giunta regionale approverà, su proposta dell’assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilita’ sostenibile, una delibera che, con uno stanziamento di 800.000 euro, dara’ il via libera allo schema di convenzione (con Infrastrutture Lombarde Spa e Provincia di Pavia) per la

redazione del documento di fattibilità per il nuovo Ponte della Becca.

Lo ha comunicato l’assessore. “Stanziamo una cifra importante – ha detto l’assessore – per la progettazione di un’infrastruttura essenziale per il territorio, già indicata come prioritaria e presente all’interno del Patto per la Lombardia. L’impegno da parte nostra e’ concreto e lo dimostriamo con questo passaggio necessario per definire i ruoli dei soggetti coinvolti in questa fase. L’obiettivo e’ procedere il più rapidamente possibile con le procedure previste dalla legge, al fine di dare le risposte, per quanto di nostra competenza, che Pavia attende”.

Il cronoprogramma prevede l’aggiudicazione della gara entro dicembre 2018 e l’approvazione del documento di fattibilità entro novembre 2019. “Siamo perfettamente consapevoli – ha proseguito l’assessore – dell’urgenza di un’opera che non può essere procrastinata. E’ necessario che tutti gli attori istituzionali in campo compiano degli sforzi affinchè l’iter viaggi speditamente.

Solo costruendo una nuova infrastruttura sarà possibile risolvere le problematiche di un nodo viabilistico cosi’ delicato per l’attraversamento contestuale di Ticino e Po e la connessione con l’Oltrepo’. Il nuovo ponte insisterà sulla S.P. ex S.S. 617 ‘Bronese’, arteria di competenza provinciale destinata in base agli accordi a tornare statale, con la gestione che passera’ ad Anas”.

La Regione aveva già messo in campo cospicue risorse per la manutenzione dell’attuale Ponte della Becca (costruito tra il 1910 e il 1912), stanziando 11,176 milioni di euro su un totale di 11,972 milioni di euro. Sono in corso i lavori di completamento delle opere gia’ eseguite e il restauro conservativo delle strutture in ferro (costo di 2.428.000 euro interamente a carico di Regione Lombardia). Gli interventi principali consistono nel ripristino e nella verniciatura di elementi metallici, nella realizzazione di presidi idraulici, nel consolidamento del fusto delle pile, nel rifacimento e nella impermeabilizzazione del manto stradale, nella sostituzione e riparazione dei giunti stradali e nella posa di barriere stradali. I lavori termineranno entro dicembre 2018 ma con delle limitazioni per il passaggio dei mezzi pesanti, anche da qui la necessita’ di realizzare un nuovo ponte.

Commenti

Commenti via Facebook