VOGHERA 15/05/2018: Chiude la 636° Sensia. L’Amministrazione soddisfatta guarda già alle prossime edizioni. “Da oggi programmeremo affinché abbiano un valore aggiunto di innovazione mantenendo la tradizione che contraddistingue la Fiera

VOGHERA – La 636a Fiera dell’Ascensione, la prima affidata ad un organizzatore privata, si è conclusa, ed è giunto il tempo dei bilanci.

Il responso dell’Amministrazione comunale, nonostante alcuni problemi legati ai tempi stretti per l’allestimento, è più che positivo.

«Si è trattato di una sfida, dato il breve tempo a disposizione, ma già da questa edizione è possibile scorgere quei segnali di rinnovamento e di crescita che la nostra Amministrazione si aspetta di vedere ancor più compiutamente nei prossimi due anni. La scelta, non certo semplice, di demandare l’organizzazione a una società esterna specializzata, che porta le sue competenze e professionalità, ha iniziato a mostrare le possibilità di sviluppo della nostra Fiera per il futuro. Da oggi in avanti programmeremo affinché le prossime edizioni abbiano un valore aggiunto di innovazione mantenendo la tradizione che contraddistingue la Fiera dell’Ascensione».

Con queste parole il primo cittadino Carlo Barbieri ha commentato a caldo una fiera che si distingue per i suoi importanti numeri: 3150 m2 di area espositiva coperta, oltre 80 espositori locali e nazionali, 110.000 visitatori in poco più di tre giorni, 300 bancarelle e circa 60 attrazioni al Luna Park.

«Abbiamo iniziato a conoscere il territorio, le sue dinamiche, le sue aspettative» ha precisato la Presidente di Fiere In (di Rho, MI) Carla Marivo, «questa edizione per noi è stata un banco di prova, positivo. Ora abbiamo un anno per approfondire ancor più il nostro legame con le realtà locali e puntare a un pieno rilancio della Sensia per il 2019. Obiettivo che perseguiremo, già da oggi, di concerto con l’Amministrazione e in linea con gli standard qualitativi che da anni guidano il nostro lavoro anche in occasione di altre importanti manifestazioni fieristiche nel Nord Italia».

Non solo numeri a Voghera in questi giorni. Tanti eventi, dagli spettacoli affollati di pubblico, curati da Giorgio Macellari, alle mostre di musei ed associazioni. Passando per le iniziative sportive e l’importante convegno del sabato dedicato alle eccellenze enogastronomiche del territorio promosso dalla Presidenza del Consiglio Comunale e dall’Assessorato al Marketing territoriale.

«Sono molto soddisfatto» chiosa il Presidente del Consiglio Nicola Affronti «sia per la qualità dei contenuti sia per i numeri che la Sensia ogni anno produce. Contribuire attivamente all’organizzazione e realizzazione di un simile evento, concentrandosi soprattutto sul valore delle nostre tipicità, è la missione che tutto il Comune persegue, amministratori e dipendenti».

Attenzione particolare anche alla cultura, all’arte, alla promozione e alla creatività, dalle prestigiose esposizioni al Castello Visconteo alla particolare cerimonia inaugurale seguita direttamente dall’Assessore Marina Azzaretti: «la Sensia appartiene a tutti i Vogheresi, è un luogo e un momento privilegiato per trovarsi e riscoprire la nostra vogheresità attraverso il divertimento, gli spettacoli e anche la cultura. Con questo spirito mi sono impegnata nell’affiancare l’organizzazione all’inaugurazione e integrarne obiettivi e azioni».

Un successo anche per gli espositori, tra i quali si sono fatti notare ASM S.p.A. con il nuovo metodo di differenziata che partirà in autunno e uno spazio speciale dedicato a cinque dei 37 comuni soci (Bagnaria, Godiasco Salice Terme, Rivanazzano Terme, Santa Margherita di Staffora, Torrazza Coste). Presenti anche ASM Vendita e Servizi per promuovere il mercato libero dell’energia, il Comune di Brallo di Pregola, il ritorno di Confindustria e lo stand istituzionale del Comune di Voghera che portava sotto i riflettori curiosità sull’arte, lo sport, l’industria e la musica della città puntando sul prossimo recupero del Teatro Sociale. Tra un padiglione e l’altro presenti anche molte associazioni di volontariato, ONLUS e soprattutto la Croce Rossa.

Da oggi, contrariamente alle occasioni precedenti, inizia già il lavoro per preparare la 637a edizione, quella che nel 2019 riporterà in scena la tradizione, ma soprattutto potrà dimostrare lo spirito di innovazione nella Sensia.

Commenti

Commenti via Facebook