VOGHERA 11/02/2018: Reddito di inclusione (Rei). Ecco chi e come accedervi

VOGHERADal 1° dicembre 2017 il Comune di Voghera sta ricevendo le domande per il Rei, meglio noto come «Reddito di inclusione», un beneficio  rivolto a famiglie con minori, disabili, donne in gravidanza e disoccupati di età superiore ai 55 anni.

Per poter accedere al Reddito di inclusione è necessario possedere determinati requisiti e aderire a un progetto di inclusione sociale e lavorativa.

REQUSITI

“La misura viene riconosciuta a nuclei con un Isee non superiore a € 6.000,00 e un ISRE non superiore a € 3.000,00, un valore del patrimonio immobiliare (diverso dall’abitazione) non superiore a € 20.000,00 e mobiliare (depositi, conti correnti, ecc.) non superiore a € 10.000 – spiega l’assessore alla famiglia e ai Servizi Sociali Simona Virgilio -. È inoltre necessario risiedere in via continuativa in Italia da almeno due anni, oltre a essere cittadini comunitari o se extracomunitari in possesso di permesso di lungo soggiorno.”

 

Le domande sono presentate presso il Settore Servizi Sociali che provvede ad inviare le informazioni all’Inps.

L’Inps controlla i requisiti e in caso di ammissione riconosce il diritto al beneficio, il cui importo varia da € 187,50 mensili per una persona sola a € 485,00 nel caso di nuclei con cinque o più persone.

L’ammontare dell’importo è correlato al numero dei componenti del nucleo familiare e tiene conto di eventuali trattamenti assistenziali e redditi già percepiti dal nucleo stesso.

Il REI può durare al massimo 18 mesi ed è necessario che trascorrano almeno sei mesi dall’ultima erogazione prima di poterlo chiedere per una seconda volta per ulteriori, e definitivi, 12 mesi.

Alla data odierna le domanda presentate sono 182, di cui 50 accolte e il resto in fase di valutazione da parte dell’INPS.

La misura prevede anche una componente “attiva” che si concretizza con l’adesione da parte del nucleo beneficiario a un progetto di attivazione sociale e lavorativa che è condizione indispensabile per la fruizione del beneficio economico.

Per seguire tutte le fasi relative all’attivazione del progetto personalizzato volto al superamento della condizione di povertà, al reinserimento lavorativo e all’inclusione sociale, il Comune di Voghera, in qualità di ente capofila del Piano di Zona, ha presentato un Progetto finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali aderendo per il triennio 2017/2019 alprogramma operativo nazionale PON Inclusione, cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo.

Il progetto è destinato a rafforzare la rete dei servizi per la presa in carico degli utenti dei 23 Comuni facenti parte dell’ambito distrettuale attraverso la creazione di un’équipe multidisciplinare e il coinvolgimento dei nuclei familiari beneficiari, al fine di aumentare la capacità dei servizi sociali territoriali di operare in rete con altri soggetti pubblici e privati.

 

Commenti

Commenti via Facebook