VOGHERA 08/02/2018: Elezioni. Pd e Idr insieme alle ‘regionali’ sulla Sanità. Aquilini: “Villani fa buona politica”

VOGHERAItalia del Rispetto insieme al Pd sul tema di Sanità alle prossime elezioni regionali.

Il movimento fondato da Fabio Aquilini martedì mattina ha ufficializzato ‘l”apparentamento tematico’ con il partito democratico e i suoi candidati: Giorgio Gori come presidente e, in particolare con Giuseppe Villani, referente locale dei democratici, notoriamente impegnato sulle questioni della sanità pavese.

L’annuncio nella sede del Pd in via Depertis, alla presenza di Villani e Aquilini.

Con loro, il responsabile politico dell’Idr Michele Grandi, e il segretario Pd di Voghera Alessandra Bazardi… che ha introdotto l”accordo’.

“Il Pd e il suo candidato Gori hanno sempre puntato molto sulle alleanze con le liste civiche presenti sui territori con l’obiettivo di un allargamento dell’elettorato e della condivisione dei programmi. In questo senso Fabio Aquilini si è sempre dimostrato disponibile nei nostri confronti e sempre attivo sul territorio.”

Aquilini ha confermato la collaborazione, sebbene rimarcando l’indipendenza della sua creatura politica e limitandolo alla sanità.

“Noi siamo un movimento civico autonomo – ha detto Aquilini -. In questa collaborazione ci riconosciamo in un punto del programma del candidato Giorgio Gori: che è quello della sanità.”

Per ciò che riguarda invece il candidato del territorio, Aquilini ha dichiarato di apprezzare Villani “per il tipo di attività politica… stile anni ’70: sempre sulla strada e in mezzo alla gente, fatta dal consigliere regionale”; ed anche “per la sua esperienza politica 50ennale, che lo rende la persona giusta per portare risultati al nostro territorio”.

A Michele Grandi, non solo responsabile politico di Idr ma anche medico di Medicina Generale e Guardia Medica a Voghera, il compito di illustrare le motivazioni tecniche della vicinanza politica con il Pd.

“Da medico ho avuto modo di prendere atto delle criticità del servizio sanitario regionale, che si dimostrano sempre più crescenti”.

“Da medico in trincea ”, Grandi ha poi illustrato le principali problematiche della sanità locale e non, “dalle lunghe liste d’attesa, al Pronto Soccorso intasato, al mancato rapporto fra servizio sanitario e servizi sociali, alla grande confusione fra sanità pubblica e sanità privata“.

Ringraziando per la collaborazione nata con il Movimento Italia del Rispetto, Giuseppe Villani ha elogiato la crescita in città e sul territorio della “rete” di soggetti e movimenti civici “che ha permesso di andare oltre le logiche di partito e di realizzare un progetto politico per tutti i lombardi”,: progetto “basato sui principi condivisi”.

Villani ha quindi spiegato di volersi impegnare sul tema della sanità, nella direzione di “una più stretta collaborazione tra pubblico e privato, in cui però prevalgano le politiche pubbliche”; e di una volontà di “riorganizzare i piccoli presidi ospedalieri del territorio”, e di risolvere i problemi dell’affollamento dei Pronto Soccorso, delle carenze di personale negli ospedali e delle presenza della guardia medica.”

Durante la conferenza stampa il segretario Bazardi ha spiegato che “in questa breve ma intensa campagna elettorale saranno svolti molti incontri pubblici per spiegare il programma elettorale e… essendoci tre schede, come votare”.

 

Commenti

Commenti via Facebook