VOGHERA 04/12/2017: Atletica. Il successo del Pavese Day

VOGHERADomenica 3 Dicembre si è svolto il Pavese Day, l’ormai classico appuntamento dedicato all’Atletica Pavese di Voghera. La mattina è iniziata con lo svolgimento dei Campionati sociali vinti, in assoluto, dall’Over 45 Daniele Barozzi e dalla F60 Annamaria Vaghi. Mentre nelle altre categorie hanno prevalso Daniele Giacobone fra i cinquantenni, Pietro Martinotti nella M55, Maurizio Scorbati nella M60, Francesco Puccio fra gli Over 65 e Luisa Celasco nella F50. al termine della gara si è tenuta poi l’Assemblea annuale della Società, che conta oltre 100 tesserati fra l’Atletica ed il Trekking, nel corso della quale si è tracciato un consuntivo della positiva stagione appena conclusa. Un’annata contraddistinta dagli ottimi risultati conseguiti dai rossoblu, da Irene Stringo, che a vinto il titolo italiano FIDAL di corsa su strada nella categoria F75, ed Annamaria Vaghi, che si è riconfermata campionessa nazionale UISP ai tricolori di campestre. Manifestazione dove la pari categoria Angela Cometti ha colto la seconda piazza e Mohamed Ben Kacem, è salito sul terzo gradino del podio tra gli Over 30. In questa occasione la compagine vogherese ha conquistato il decimo posto nella classifica a squadre. Antonia Cavanna (F50) e Michela Sturla (F40), hanno poi occupato la 2° e 3° posizione agli italiani di Trail della FIDAL.

Altrettanto intensa è stata l’attività organizzativa, con 15 eventi proposti nel corso dell’anno, tra cui spiccano la “Corsa delle Terre Diverse” che ha convogliato a Salice Terme, fra Trail, Vivicittà nazionale, stracanina, Moon Light Run e non competitiva, oltre 500 partecipanti, ed ill Trofeo di San Zaccaria, con i sui 800 iscritti. Menzioni particolari meritano la Pink Run benefica dell’8Marzo, il Palio dei Quartieri di Pavia ed il Memorial Roberto Negri-Cronoscalata al Castello di Nazzano.

Interessanti e ben partecipate sono state anche le uscite del gruppo Trekking, come in occasione della Via Del Sale, e la “tra i monti ed il mare” in Corsica. Ma oltre all’attività agonistica e ludico motoria, parte importante dell’impegno della Società è stato profuso, come succede ormai da anni, verso le iniziative sociali, solidali ed ecologiche. Dall’ormai classico torneo di calcio “Aspettando i mondiali antirazzisti”, a cui hanno partecipato squadre delle comunità straniere, profughi, detenuti ed associazioni legate al disagio sociale e psichico. Al torneo provinciale “Calcio senza Barriere” riservato a 12 squadre di profughi, al Vivicittà all’interno della Casa Circondariale di Voghera, la Corsa Pesistica, fino alla “Camminata della Memoria” delle stragi di mafia, organizzata in collaborazione con al presidio vogherese di LIBERA, e la passeggiata naturalistica, guidata, sul Torrente Staffora, proposto insieme a Legambiente Voghera.

Si è proposto anche una sorta di turismo sportivo, col Capodanno in Sicilia con relativa gara podistica dalla gara podistica a Taormina.

Si è quindi proceduto alle premiazione degli atleti, in base al numero delle presenze gara dell’anno, nella cui classifica hanno primeggiato Angela Conetti, Irene Stringo, Carilla Invernizzi, Gianni Tempesta ed Annamaria Vaghi.

Al termine si è tenuto l’apprezzatissimo Pranzo Sociale presso l’Agriturismo la Stanga di Calvignano.

Tutto questo è stato comunque possibile grazie all’impegno del consiglio direttivo, composto dal Presidente Gianni Tempesta, il vice Daniele Giacobone, il segretario Enrico Mantegazzi, i consiglieri Eduardo Wepuri, Claudio Prete, Annamaria Vaghi, Ambrogio Pagani, e Michela Sturla.

 

Commenti

Commenti via Facebook