VOGHERA 13/07/2017: L’Auser avverte. “Attenti alle truffe. I nostri operatori non chiedono denaro”

VOGHERA – L‘Auser di Voghera, sulla scorta di quanto accaduto in altre città, lancia un allarme truffa.

“Ci è arrivata una comunicazione che qualche truffatore utilizza il nome dell’Auser per telefonare e chiedere soldi”, spiega, presidente del sodalizio iriense Laura legora (a sinistra nella foto), che precisa: “al nostro centro ascolto, ad oggi, non è arrivata notizia, per cui penso che in zona non ci siano ancora stati casi di questo genere. O almeno me lo auguro. Però chiedo comunque di diffondere l’appello lanciato da Auser Lombardia.

L’appello della sede centrale spiega che ci sono malintenzionati che telefonano o addirittura si presentano a casa delle persone anziane chiedendo contributi in denaro a nome dell’associazione.

“Invitiamo dunque gli organi di informazione a dare la massima visibilità alla notizia – scrive Auser Lombardia – ricordando agli anziani che i volontari Auser non chiedono denaro e che in caso di telefonate sospette a nome di qualsivoglia Onlus è bene avvertire le forze dell’ordine.

Ogni estate, quando gli anziani rischiano maggiormente la solitudine perché le vacanze riducono la presenza costante della rete parentale e amicale, il rischio di truffe telefoniche e di false visite a domicilio aumenta: raccomandiamo di prestare la massima attenzione, di telefonare eventualmente alla sede Auser di riferimento o al numero verde (800 995 988) per verificare e avere, ove occorre, supporto per la denuncia di tentata truffa”.

Auser ricorda anche che è “aperta per ferie” e che gli anziani “possono sempre contare sui servizi di accompagnamento, consegna della spesa e dei farmaci, segretariato sociale e compagnia telefonica: sul sito www.auser.it è possibile anche scaricare la guida con i consigli utili per evitare i disagi del gran caldo estivo e consultare le iniziative specifiche nei vari comuni”.

Commenti

Commenti via Facebook