VOGHERA 10/07/2017: Ultimi preparativi. Sabato la cerimonia di intitolazione dei giardini di fronte alla chiesa dei Barnabiti alle vittime dell’attentato di Nizza Angelo D’Agostino e Gianna Muset

VOGHERAUltimi preparativi per la cerimonia d’intitolazione dei giardini di fronte alla chiesa dei Barnabiti, in va Garibaldi, ad Angelo D’Agostino e Gianna Muset, i coniugi vogheresi morti nel 2016 sulla Promenade des Anglais, a Nizza, per mano di un terrorista islamico.

Questa mattina l’assessore Marina Azzaretti, che insieme al sindaco Carlo Barbieri ha voluto questo riconoscimento, ha incontrato i familiari della sfortunata coppia iriense, i figli Eliano e Massimiliano D’Agostino, e le nuore Roberta Capelli e Alessia Agosti.

L’Iniziativa di sabato 15 luglio si terrà a partire delle ore 10, con la messa nella chiesa dei padri Barnabiti, cui parteciperà anche il vescovo monsignor Vittorio Viola. Seguirà un momento commemorativo dedicato ad Gianna Muset e Angelo D’Agostino e ai loro familiari. Quindi alle 11 si terrà lo scoprimento della targa, ordinata dall’Amministrazione comunale… e sulla quale si potrà leggere: “A ricordo dei nostri concittadini vittime innocenti. 14 luglio 2016 attentato di Nizza”.

La targa riporterà anche una frase di Sant’Agostino suggerita dai familiari, “Coloro che amiamo e che abbiamo perduto non sono più dove erano ma sono ovunque noi siamo”.

Gianna Muset e Angelo D’Agostino vennero assassinati la sera del 14 luglio 2016 mentre si trovavano a Nizza con amici per festeggiare la pensione di Angelo D’Agostino. La coppia, come tanti altri turisti, e tanti residenti francesi, furono falciati dal tir con il quale Mohamed Lahouaiej Bouhlel, 31enne residente a Nizza ma nato in Tunisia, aveva percorso a velocità folle il lungomare della cittadina d’oltralpe.

L’Amministrazione invita la cittadinanza a stringersi attorno ai familiari partecipando alla cerimonia.

 

Commenti

Commenti via Facebook